4° RASSEGNA POPOLARE IBBISOTA, SAGRA DEL CANNOLO E SFILATA DEI CARRETTI SICILIANI A GESSO

Tutto pronto per la nuova e attesissima “Rassegna Popolare Ibbisota – Sagra del Cannolo e Sfilata dei Carretti Siciliani” che si svolgerà a Gesso, nell’ormai rinomata “patria del cannolo siciliano”. Grandi novità.
03/08/2016 - L’appuntamento della grande manifestazione ideata e realizzata dall’associazione “Giovani e Volontari ACLI” (importate circolo affiliato alle ACLI provinciali di Messina) capitanata dal presidente Natale Puliafito, è il 16 Agosto 2016 a partire dalle 17.00 nell’antico borgo di Gesso, frazione a 16 km dal centro di Messina, di circa 800 abitanti, disposta lungo un crinale dei Peloritani, che gode di un panorama che comprende l'Etna, Vulcano e Stromboli oltre a Capo Milazzo.
Il nome deriva dal minerale (in latino Gypsum) che veniva estratto da numerose cave esistenti nella zona, attività cessata negli anni sessanta del secolo scorso. Ibbisu è il corrispondente termine dialettale con cui viene identificato tale minerale. Le origini del villaggio sono sicuramente anteriori alla venuta dei Normanni, ma i suoi edifici più antichi sono chiese e conventi successivi al Concilio di Trento: la chiesa parrocchiale di Sant'Antonio abate del XVII secolo, il convento di S. Francesco da Paola, il convento dei Cappuccini con l'annessa chiesa dell'Immacolata.

La Rassegna Popolare Ibbisota vuole essere la celebrazione della sicilianità che piano piano viene dimenticata nel corso degli anni dalle nuove generazioni, difatti saranno presenti tutte le tradizioni siciliane da quelle agropastorali a quelle gastronomiche.
Gli organizzatori e i promotori dell’evento sono oltre il presidente Natale Puliafito, Daniele Pitale, Salvatore Grosso, Giuseppe De Francesco, Federico Mangano e Giovanni Arnao, coordinatore Provinciale Giovani delle ACLI di Messina.

Il programma già collaudato della serata è già molto ricco si compone dell’immancabile sfilata dei carretti siciliani delle famiglie Todaro, Molonia e Puliafito per le vie del villaggio che ricorderanno il più grande decoratore di carretti siciliani della storia recente Domenico di Mauro, deceduto pochi mesi fa alla veneranda età di 102 anni, dell’esibizione del gruppo folcloristico “i Cariddi”, capitanati dal maestro Tobia Rinaldo, bravissimi interpreti del folclore siciliano in tutte le sue sfaccettature, il gruppo di suonatori di musica popolare “i Sunaturi”, il poeta dialettale Pippo B. Bonaccorso con la sua coinvolgente poesia dialettale, l’esibizione di danza orientale da parte delle bellissime “Ninfe del Deserto” della bravissima maestra Mariagrazia de Seta e l’apertura straordinaria del “Museo Musica e Cultura Popolare” scrigno di tantissime reliquie della cultura popolare siciliana, gestito con passione e professionalità da parte dell’associazione culturale Kiklos del dott. Salvatore Bombaci e il curatore scientifico Mario Sarica.

Per l’edizione di quest’anno abbiamo in serbo parecchie novità fra cui la collaborazione della FIP, Federazione Internazionale Pasticceria, sponsorizzata dalla pasticceria Freni di Messina, che porterà nel villaggio i loro maestri pasticceri per la realizzazione di una Cassata Siciliana da 200 kg fatta rigorosamente dal vivo durante la manifestazione da un’equipe di grandi pasticceri che spiegherà passo passo le varie procedure e la storia di questo dolce straordinario che sarà inoltre dedicata al patrono del villaggio S. Antonio Abate.

In più sarà in programma la visita guidata “Un tesoro a due passi dalla città” alla chiesa madre di Gesso a cura del professionista Dei Beni Culturali e Guida turistica dott. Giuseppe Finocchio, cogliamo l’occasione per ringraziare il parroco don Franco Arrigo per la possibilità.
A grande richiesta dei visitatori per i cannoli si aggiungono al classico cannolo alla ricotta e canditi le varianti di pistacchio e gianduia.
Sono previsti inoltre la presenza dei mercatini artigianali e la mostra di quadri di artisti locali, fra cui il maestro Domenico Santangelo, per le vie limitrofi alla piazza.
La manifestazione sarà svolto con il patrocinio della città metropolitana di Messina, il patrocinio da parte dell’ARS (Assemblea Regionale Siciliana) presidenza dei questori e la preziosa collaborazione della FIP (Federazione Internazionale della Pasticceria).

Programma della serata:

Ore 17 - Inizio Degustazione del pane cunzato e dei cannoli siciliani.
Ore 17.30 - 1° Visita guidata in Chiesa di S. Antonio Abate.
Ore 18.00 Apertura Museo ed esibizione in piazza S. Antonio Abate dei danze folcloristiche
Ore 19 - Sfilata Carretti Siciliani per le vie del villaggio accompagnati dai balli folcloristici dei Cariddi e i “Sunaturi”
Ore 19.30 Seconda visita guidata alla chiesa madre di S. Antonio Abate ed esibizione in piazza S. Antonio Abate da parte dei Cariddi
Ore 20.00 – Spettacolo di danza orientale da parte delle Ninfe del Deserto
Ore 20.15 – Apertura dei lavori di preparazione della Cassata da 200 kg da parte della Federazione Internazionale di Pasticceria.
Ore 20.45 – Spettacolo di danza orientale da parte delle Ninfe del Deserto.
Ore 21.00 – Esibizione di Musica Popolare da parte dei “Sunaturi”
Ore 21.30 – Esibizione di balli popolari in piazza S. Antonio Abate da parte dei Cariddi
Ore 22.00 – Degustazione della Cassata Siciliana e Balli Popolari in piazza
Durante la serata il poeta Pippo B. Boncaccorso si esibirà con le sue poesie dialettali.
Presentatori della serata Salvatore Morsillo e Ramona Mondì, speaker radiofonici di Radio Milazzo.

Commenti