MESSINA, “LA STAGIONE DELLA LUNA” SI CONCLUDE CON “HAKUNA MATATA. IL RIMORSO DI SCAR”

Appuntamento giovedì 11 maggio al Teatro Annibale
Messina, 04/05/2017 - Tanti sold out e numerose standing ovation hanno accompagnato “La Stagione della Luna”, il primo cartellone interamente realizzato dagli ensemble artistici che fanno capo all’associazione “La luna obliqua” di Sasà Neri. E anche l’ultimo appuntamento è un debutto. La Compagnia dei Balocchi torna infatti sulla storia del Re Leone, per ripensarla e reinventarla, tra personaggi, coreografie e mash up inediti: “Hakuna Matata. Il rimorso di Scar” sarà in scena giovedì 11 maggio al Teatro Annibale di Messina (matinèe per le scuole ore 9:30 e 11:30, replica pomeridiana alla ore 17:30, serale alle ore 21).

Con due straordinari e giovanissimi special guest, Lidia Catalfamo e Giorgio Rossellini, rispettivamente di 8 e 9 anni, nei ruoli di Nala e Simba cuccioli, “Hakuna Matata” vede sul palcoscenico Chiara Caravella e Jeff Anderson (Nala e Simba adulti), Mario Sturniolo (Scar), Margherita Frisone (Zazu), Michele Espro (Mufasa), Gabriele Casablanca (Rafiki), Riccardo Ingegneri e Gianpiero Santoro (Timon e Pumba), Deborah Bernava e Alessia D’Angelo (Sarafi e Sarabi), Marina Cacciola, Giorgio Galipò e Miriam Nicolosi (Kaimah, Kajin e Kalifa), Luciano Accordi (Ananzi), Francesco Gerbino (Alfio), Giando Arnao (Rino Creonte), Arianna Cama (Topino). Al loro fianco: le jene Claudia Aragona, Alessia Bombaci, Alessandra Borgosano, Marica Calogero, Nancy Catalano, Cristina Dainotti, Chiara Frisone, Alice Ingegneri, Bernadette Malaponti,
Maddalena Mannino, Marea Mammano e Simone Siclari, le leonesse Giorgia Costanzo, Laura Fiorello, Irene Sangari ed Erika Siclari, le gru Marina Barbera e Mariangela Bruno, le gazzelle Giulia Ardizzone, Giuseppe Caudo, Gaia Scorza e Federica Sidoti, le scimmie Davide Caputo, Damiano Gatto e Miriana Saja. E una band di “zebre”: Roberto Randazzo (chitarra), Alessio Pagano (tastiere) e Andrea Trovato (percussioni).
Dietro le quinte, come sempre, Sasà Neri alla regia, Agnese Carrubba alla direzione musicale, Claudia Bertuccelli alle coreografie, Alessandra Borgosano aiuto regia, Mimma Matina, Titti Galasso e Giulia Alesci ai costumi, Danilo Auditore al service audio-luci, scenografie di Elsa La Spada e decorazioni di Cristina Dainotti.

Commenti