CAPO D'ORLANDO, BARCHE ABBANDONATE NEL CASSONETTO DIFFERENZIATO


Bonifica della spiaggia, attività congiunta Comune – Capitaneria. Avviata stamattina l'attività di bonifica ambientale delle aree del litorale di Capo d'Orlando adiacenti alle zone destinate al ricovero di natanti e imbarcazioni nel periodo estivo ed individuate con apposita ordinanza.

Capo d'Orlando, 20/06/2017 - Si tratta di un intervento attuato congiuntamente dalla Capitaneria di Porto e dal Comune di Capo d'Orlando. Gli operai hanno ripulito da copertoni, cassette, fusti di carburante e barche in stato di abbandono l’area posta dietro il faro in prossimità del laghetto nei pressi del “Rifugio Canaleddi”, la zona ad Ovest della foce del Torrente Forno e l’area posta ad Ovest della foce del Torrente Bruca. Presenti alle operazioni di bonifica l'Assessore alla Tutela Ambientale Susanna Di Bella e il responsabile dell’Ufficio Locale Marittimo di Capo d’Orlando, Giuseppe Biondo.
“Mi piace sottolineare sia la sinergia è instaurata con la Capitaneria di Porto, sia l'attiva collorazione ricevuta dai cittadini proprietari di imbarcazioni che hanno recepito il senso dell'ordinanza ed hanno provveduto a rimuovere il materiale più ingombrante – commenta l'Assessore Susanna Di Bella. Si tratta di un intervento che vuole coniugare diversi obiettivi: garantire la sicurezza dei bagnanti, tutelare il decoro del litorale e gli aspetti igienico-sanitari, oltre che disciplinare l'uso della spiaggia e del mare da parte dei proprietari delle imbarcazioni”.


Commenti