“DRAGON FEST” SABATO E DOMENICA AL CASTELLO DI MILAZZO

E’ stato presentato questa mattina in conferenza stampa il programma del “Dragon Fest” evento ludico-culturale che si svolgerà sabato 10 e domenica 11 al Castello di Milazzo

6/9/2016 - All’incontro sono intervenuti il sindaco Giovanni Formica, gli assessori Salvo Presti e Piera Trimboli e i rappresentanti dell’associazione culturale FdV (Marcello D’Arrigo, Chiara Zappia, Gabriele Nunnari, Andrea Previti, Daniela Germanà e Dario Germanà) che ha organizzato la manifestazione.
“Dragon Fest”, che per la prima volta arriva a Milazzo – ha detto Marcello D’Arrigo – nasce dalla passione di sei giovani messinesi per il mondo del fantasy coniugato alla realtà storico-medievale. L’obiettivo è quello di rendere il pubblico protagonista per due giorni avendo la possibilità di cimentarsi in giochi di vario genere, che spaziano tra il passato, il presente e il futuro, e di assistere a conferenze, workshop, rievocazioni medievali e spettacoli, lasciandosi coinvolgere dall’atmosfera “a tema” che fa da sfondo all’intera manifestazione. Il complesso monumentale di Milazzo si sposa perfettamente dunque con tali tematiche.

L'intera zona verrà divisa in settori ben caratterizzati dove si potrà trovare via via svago, cultura, intrattenimento per tutti i gusti. Ci sarà infatti un'area dedicata al mondo orientale con performance a tema, danze, arti marziali, meditazione zen, cura dei bonsai; una dedicata alle conferenze, workshop, presentazioni di libri, contest letterari e mostre; nell'area palco prenderanno vita esibizioni, spettacoli, musical, concerti, giochi a tema “Harry Potter” e “Trono di spade” e l'attesissimo Cosplay Contest, gara che vede fronteggiarsi orde di appassionati che indosseranno un costume che rappresenti un personaggio riconoscibile in un determinato ambito (di solito di stampo fumettistico o ispirato al mondo dei cartoni animati o del cinema o della tv) e interpretandone persino il modo di agire. Ci sarà anche una zona più futuristica dedicata ai videogames di ultima generazione, realtà virtuale, giochi da tavolo ultramoderni, miniclub per i più piccini, giochi di ruolo ed un'escape room, che come dice il termine stesso, sarà una sfida per le squadre più agguerrite nel risolvere enigmi e uscire da una stanza a tema sapientemente arredata e riempita di trabocchetti e rompicapo. Ci sarà anche uno spazio esterno dedicato al softair, attività ludico/ricreativa basata su tattiche e usi militari. L'area ristoro sarà ambientata nell'ambito piratesco”.

Chiara Zappia si è invece soffermata sulla zona caratterizzante di tutto l'evento, il mastio. Questo luogo – ha detto - sarà dunque prettamente fantasy-medievale; ci saranno giocolieri, gruppi di rievocazione storica che allestiranno accampamenti e scenografie da sogno, tornei di spada e scudo e tiro con l'arco a cui tutto il pubblico potrà partecipare, la cripta del drago, gioco interattivo a squadre dove solo i più coraggiosi potranno vedersi vittoriosi e l'area stand: anche qui sarà possibile accontentare i gusti più disparati vista la mole degli espositori che hanno aderito presentando merce diversificata, spaziando dalle piccole imprese del territorio all'artigianato locale. Il mastio è anche teatro dell'attività più attesa, quella che volgarmente viene chiamata “caccia al tesoro” ma che tutto sommato ha poco a che vedere con questo classico gioco: il pubblico avrà la sensazione di essere catapultato indietro nel tempo ritrovandosi in un villaggio medievale (con accezione però al magico e al fantastico), dunque nel proprio cammino incontrerà i personaggi tipici di questo luogo, dalla cartomante al fabbro, dall'alchimista al bardo, dalla strega al fantasma... tutti interpretati sapientemente da uno staff preparato che mai uscirà dal proprio ruolo e che durante i giorni del festival interagiranno continuamente con il pubblico preparando diversi giochi e raccontando una storia che rappresenta l'ambientazione del Dragon Fest”.
Insomma venire al Dragon Fest infatti significa essere protagonista autentico di un'avventura.
“Un evento a metà tra cultura ed intrattenimento – ha poi detto l’assessore Presti – che ho deciso di condividere convinto che costituirà un ulteriore momento di interesse per la nostra città dopo una estate ricca di spettacoli e di presenze turistiche”.
Anche il sindaco Formica si è detto particolarmente incuriosito del progetto che l’associazione ha deciso di realizzare a Milazzo auspicando che possa avere favorevoli riscontri e magari in futuro diventare un appuntamento consolidato.

Commenti