TINDARI, GERMANÀ: "NEL SITO DI TINDARI UN PARCO ARCHEOLOGICO"

21/09/2016 - "Se siamo davvero convinti -e io lo sono- che i beni culturali, in questa nostra meravigliosa terra, possano essere considerati il volano dell'economia siciliana allora dobbiamo necessariamente fare di più per valorizzarli appieno", così il deputato regionale di Area Popolare, On.Nino Germanà. "Circa 20mila presenze l'anno confermano decisamente l'interesse turistico verso l'area archeologica di Tindari. Si è già fatto molto per questo polo di enorme attrattiva ma si può ancora fare molto di più. Le continue sollecitazioni del Sindaco di Patti, Aquino, insieme al lavoro del sovrintendente Micali e dell'assessore Vermiglio, hanno fatto sì che, attraverso il "Patto per il Sud" , è stato inserito e quindi finanziato un altro intervento importante. Attraverso quest'ultimo finanziamento di oltre 2 milioni di euro, si potrà provvedere all'adeguamento del teatro greco di Tindari e alla valorizzazione dell'area archeologica.

Un traguardo eccellente al quale possono seguire nuovi obiettivi da prevedere a breve nella nuova programmazione", prosegue il deputato. "Per la sua storia, la valenza culturale, le peculiarità, la strategica posizione che lo colloca tra peloritani e il Parco dei Nebrodi, vicino ai porti di Milazzo, Porto Rosa ,Capo d'Orlando e le isole Eolie con il museo archeologico , il sito di Tindari merita di diventare una realtà amministrativa centrale e autonoma, così com'è il vicino parco archeologico di Naxos o il meraviglioso parco archeologico della Valle dei Templi di Agrigento. Un valore per l'intero comprensorio nebroideo e una chance di crescita ulteriore per una punta di diamante della Sicilia tutta", conclude Germanà.

Commenti