AGGRESSIONI OSPEDALIERE, 5 ANNI DI ATTIVITÀ SINDACALE IN SICILIA

Aggressioni Ospedaliere, il dossier di 5 anni di attività sindacale in Sicilia della nostra organizzazione sindacale. Lavoro svolto a tutela dei lavoratori: denunce a prefetture, procure, sindaci, incontri, interrogazioni parlamentari alla Camera dei Deputati e al Senato rivolte agli attuali Ministri dell'Interno e della Salute.

28/11/2016 - Interrogazione parlamentare al Santo Legislatura 17ª - Aula - Resoconto stenografico della seduta n. 302 del 07/08/2014 di carattere regionale su 'Aggressioni a carico degli operatori sanitari negli ospedali siciliani’.

Ai Ministri dell'interno e della salute
https://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=Resaula&leg=17&id=00800679&part=doc_dc-allegatob_ab-sezionetit_icrdrs-atto_402620&parse=no

Le ultime ricerche pubblicate sull’International Journal of Occupational and Environmental Health, ha valutato oltre 2000 questionari, dai quali risulta che il 10% per cento degli operatori sanitari ha subito un’aggressione fisica, mentre il 63 % per cento ha dovuto subire minacce, insulti e intimidazioni. In diversi casi si è trattato di eventi ripetuti, e spesso anche con conseguenze sull’equilibrio psicologico degli aggrediti, tale da compromettere il loro buon funzionamento lavorativo. Questi studi indicano che gli operatori sanitari corrono più o meno lo stesso rischio di poliziotti e altre forze dell’ordine.

Gli operatori sanitari più esposti sono coloro che lavorano nei servizi di emergenza e in quelli psichiatrici: in questi settori le aggressioni fisiche nell’ultimo anno hanno raggiunto rispettivamente il 49 % e il 276 % degli operatori; gli insulti sono risultati il 70% per cento degli operatori, e percentuali più o meno simili si trovano per le minacce.

Il rischio più elevato lo corrono gli operatori degli ospedali di maggiori dimensioni.

L’85 % delle aggressioni è perpetrato dagli stessi pazienti: un quarto di essi circa risulta essere affetto da disturbi psichici e circa il 6 per cento è sotto l’influsso di droghe. Le motivazioni riportate a proposito delle cause dell’aggressione sono le lunghe attese, il rifiuto di certificazioni di malattia, la discordanza sulle prescrizioni di farmaci. Nei servizi di emergenza circa un quarto delle aggressioni avviene invece ad opera di persone che accompagnano il paziente.

E’ un fenomeno poco attenzionato. Dallo studio di Gascòn e dei suoi collaboratori è infatti anche emerso che gli strascichi psicologici sugli operatori sono meno rilevanti quando si sentono supportati dall’organizzazione per la quale lavorano, mentre possono risultare devastanti da un punto di vista professionale e personale quando l’operatore si sente lasciato solo ad affrontare il problema, dovendo magari anche tornare a lavorare nel luogo dove ha subito l’aggressione, e con gli stessi pazienti.

Problema:
9 su 10 non denunciano.
Il 45% è donna.
Il 60% subisce minacce verbali, il 20% percosse, il 10% atti di vandalismo e il 10% violenza a mano armata.

Costi:
Centinaia di giornate di infortunio pagate.
E ancora la psicologa Mazzara ha detto ‘le statistiche parlano, su uno studio di 1765 operatori, di un’aggressione verbale al 45 per cento, fisica al 7 per cento e fisica e verbale insieme al 48 per cento’.
L’indagine di Marina Cannavò, dirigente medico psichiatra dell’Asl Rm/B. L’indagine evidenzia poi le CONSEGUENZE DELLE AGGRESSIONI che si manifestano nel 91% degli operatori intervistati. Emergono soprattutto reazioni emotive di rabbia, irritazione, umiliazione, paura e impotenza. Il 26% ha inoltre riferito di una RIDUZIONE DELLA PERFORMANCE PROFESSIONALE A CAUSA DI DEMOTIVAZIONE. E il 28% ha raccontato di soffrire di disturbi psichiatrici importanti, in particolare di ansia e depressivi.

AGGRESSIONI FISICHE IN SICILIA

2012 = 1 CASO
2013 = 4 CASI
2014 = 12 CASI
2015 = 14 CASI
2016 = 15 CASI (l’hanno non è ancora finito)

IN FORTE AUMENTO.

Totale 46 aggressioni fisiche negli ultimi 5 anni, senza considerare , quelle che vengono tenute "nascoste" per paura di ritorsioni (sono MOLTISSIME) e restano solo notizia interna al reparto, le minacce verbali, minacce e spintoni che arrecano gravi danni alla salute degli operatori con conseguenze sull’equilibrio psicologico, tali da compromettere il loro buon funzionamento lavorativo.
Su 46 aggressioni 40 sono state denunciate dalla nostra organizzazione sindacale

2012

1 AGOSTO 2012. PATERNO’ – ORTOPEDIA . Calci, schiaffi, insulti. L'ultimo caso pochi giorni fa, all'ospedale S.S.Salvatore di Paternò, dove un infermiere ha ricevuto venticinque giorni di prognosi per un'aggressione sul posto di lavoro.

2013

6 LUGLIO 2013 CATANIA Garibaldi, stanco di aspettare al pronto soccorso picchia infermiere:


30 Agosto 2013 Caltanissetta, aggredito il dottore Vecchio: picchiato davanti l'ospedale

25 settembre 2013 SIRACUSA . Guardia giurata ed infermiere aggrediti al sert

29 dicembre 2013 Vittoria, un medico è stato aggredito dal figlio di un paziente deceduto in rianimazione

2014

26 giugno 2014 CATANIA AGGRESSIONE INFERMIERE presso PRONTO SOCCORSO l'ospedale Vittorio Emanuele,

30 giugno 2014 PALERMO avvenuto al Pronto soccorso del presidio ospedaliero “Villa Sofia”, l’aggressione fisica di due Infermieri da parte dei parenti di un paziente che pretendevano di scavalcare chi aveva l'urgenza e di essere visitato prima. La vittima, a cui è stato spaccato il labbro, ha riportato un trauma facciale.

1 luglio 2014 CATANIA medico è stato picchiato e minacciato dai parenti di un degente al Pronto Soccorso del Vittorio Emanuele

Sempre l’ 1 luglio anche a PALERMO, a Villa Sofia, i familiari di un uomo – che aveva accusato un malessere e a cui era stato assegnato il codice verde – hanno preso a pugni due infermieri.

31 luglio e 7 agosto 2014 ABBIAMO PROMOSSO E PRESENTATO CONTRO LE AGGRESSIONI 2 interrogazioni parlamentari A CAMERA E SENATO.


3 luglio 2014 CATANIA Vittorio Emanuele PRONTO SOCCORSO picchia infermiera e e moglie

10 luglio 2014 CATANIA ALTRA AGGRESSIONE INFERMIERE presso pronto soccorso Vittorio Emanuele,

25 luglio 2014 PALERMO - al Pronto soccorso di Villa Sofia: a farne le spese furono un medico e un infermiere, aggrediti da un giovane di 23 anni arrivato nell’area di emergenza nella notte e poi bloccato dalla polizia. Il giovane, secondo la ricostruzione dei medici, era ubriaco e ha aggredito il personale: all’infermiere ha rotto gli occhiali, il medico ha riportato una contusione.


Il 22 agosto 2015 CALTAGIRONE Altri casi di aggressione alla Rems dell’ASP CATANIA , residenza per l’ esecuzione della misura di sicurezza sanitaria: ha riportato un trauma distorsivo a un dito della mano sinistra. L’indomani, “23 AGOSTO 2015 altro caso di violenza: un ospite della struttura ha colpito un infermiere alla testa con un pezzo di legno provocandogli un trauma cranico, 11 punti di sutura e la frattura ad una mano.

29 agosto 2015 Rems ASP CATANIA Caltagirone, aggredito un altro infermiere. Arrestato un 29enne per tentato omicidio

Il 29 dicembre 2014 VITTORIA (SR) un medico della divisione di Rianimazione dell’ospedale di Vittoria (Rg) è stato aggredito in corsia mentre stava prestando le prime cure a un anziano

17 febbraio 2014 ABBIAMO DENUNCIATO FENOMENO DELLE AGGRESSSIONI E CARENZA DI PERSONALE alle 9 procure SICILIANE.

30 giugno 2014 - Richiesta incontro urgente AL SINDACO Orlando E al prefetto di Palermo per pronto soccorso villa sofia l’aggressione fisica di due Infermieri da parte dei parenti di un paziente che pretendevano di scavalcare chi aveva l'urgenza e di essere visitato prima. La vittima, a cui è stato spaccato il labbro, ha riportato un trauma facciale.

2015

3 gennaio 2015 CATANIA pronto soccorso VITTORIO EMANUELE MINACCIA con coltello 2 infermiere seminando panico tra pazienti e operatori

18 FEBBRAIO 2015 PRIMO INCONTRO CON QUESTORE

26 febbraio 2015 CATANIA pronto soccorso Vittorio Emanuele picchia moglie infermiera

2 APRILE 2015 RIUSCIMAO A FA RADDOPIARE VIGILANZA AL PRONTO SOCCORSO DEL VITTORIO EMANUELE

29 aprile e 15 maggio: Rems di Caltagirone, 2 aggressioni da noi denunciate la nostra denuncia si aggiunge alle recenti, sono trascorsi solo due mesi, il 29 aprile e il 15 maggio scorso, avevamo già denunciato due aggressioni al personale sanitario di turno. Giorni fa era stata incendiata una macchina aziendale della stessa ASP 3 proprio davanti alla struttura.“

Il 5 maggio 2015, PALERMO - altro caso. Il paziente stanco di aspettare il posto letto, andò in escandescenze. Entrato nella sala visite, ribaltò la scrivania, distruggendo un computer e scagliandosi contro un medico, procurandogli ferite e contusioni. L’ospedale Villa Sofia – Cervello

7 maggio 2015 - l’Ospedale CANNIZZARO DI CATANIA. Un giovane uomo di 28 anni, recatosi al pronto soccorso per dei controlli, si è improvvisamente scagliato contro un’infermiera colpendola con calci e pugni.

15 maggio 2015 CATANIA ASP - FSI Sicilia, ennesima aggressione fisica a infermiere: escoriazioni e minacce con brandello di ferro. “Dopo i continui casi di aggressione negli ospedali siciliani, siamo costretti a segnalare nuovamente all’Asp 3 di Catania, un altro episodio gravissimo di violenza a danno di un’Infermiera in servizio alla Rems di Caltagirone – lamenta il sindacalista Calogero Coniglio, segretario regionale della Fsi-Cni Segretario Regionale del CNI Coordinamento Nazionale Infermieri aderente alla Federazione Sindacati Indipendenti“.

30 maggio 2015 ASP CATANIA Rems ALTRO infermiere aggredito 14 giorni di prognosi

21 LUGLIO 2015 CALTAGIRONE REMS DI CALTAGIRONE, infermiere aggredito con un pugno in faccia.. Vittima dell'aggressione è stato l'infermiere M.C. RSU aziendale e sindacalista FSI-CNI, che in seguito ad un alterco con un "ospite", ha ricevuto un pugno in piena faccia, subendo un "trauma facciale con contusione alla regione zigomatica e periorbitaria destra con edema palpebrale e 5 giorni di prognosi per infortunio"

30 LUGLIO 2015 CATANIA PRONTO SOCCORSO GARIBALDI CENTRO muore ventenne c on moto spaccano tutto e aggrediscono feriscono un infermiere all’orecchio

Il 22 agosto 2015 Altri casi di aggressione all’ASP ALLA REMS, residenza per l’ esecuzione della misura di sicurezza sanitaria di Caltagirone: due episodi in soli due giorni. un’infermiera in servizio ha preso uno schiaffo da un degente e un vigilante ha riportato un trauma distorsivo a un dito della mano sinistra. L’indomani, altro caso di violenza: un ospite della struttura ha colpito un infermiere alla testa con un pezzo di legno provocandogli UN TRAUMA CRANICO, 11 PUNTI DI SUTURA E LA FRATTURA AD UNA MANO.

24 agosto 2015 ASP CATANIA un’altra aggressione a infermiere Rems Caltagirone

30 agosto 2015 NUOVAMENTE ALL’ASP CATANIA - REMS CALATGIRONE infermiere colpito in testa trauma cranico contusioni spalle gomiti ginocchi e incendia macchina asp

27 settembre 2015 CATANIA PRONTO SOCCORSO VITTORIO EMANUELE infermiera aggredita strattonata e ha ROTTO DITO ALL’INFEMIERA

2016

23 febbraio 2016 NICOLOSI (CT) Aggredita dottoressa al Presidio ASP CATANIA. Dopo un'aggressione iniziale che procurava alla medico delle lesioni traumatiche, subiva un'ulteriore reazione rabbiosa dei criminali, solo perché era in possesso di pochi euro, quindi veniva sequestrata e portata in una postazione del servizio bancario per forzarla ad effettuare un prelievo.

1 APRILE 2016 RIUSCIAMO A FARE RICONOSCERE l’indennità di rischio e disagio agli infermieri della Rems di ASP Caltagirone, Fsi-Cni: “Una battaglia durata 10 mesi”

18 MAGGIO 2016 PALERMO ALL’OSPEDALE DI CRISTINA, in cui un pediatra è stato aggredito dal padre di Un piccolo paziente in attesa di una visita in consulenza da fare in un altro reparto.

13 GIUGNO 2016 POLICLINICO DI PALERMO: un uomo ha spinto violentemente contro il muro la dottoressa ed ha preso a pugni l’infermiera. L’aggressione si è conclusa grazie all’intervento di altro personale: l’aggressore è stato poi sottoposto a Tso (Trattamento sanitario obbligatorio) e quindi ricoverato al Civico.-

15 giugno 2016 PATERNO’ aggressione ad infermiere avvenuta al pronto soccorso dell’ospedale di Paternò,

3 luglio 2016 siamo stati ricevuti alla PREFETTURA DI PALERMO Negli ultimi mesi, da aprile ad oggi, ben 4 volte il personale sanitario dei pronto soccorso Villa Sofia-Cervello, Civico il Policlinico ha subito aggressioni fisiche.

16 LUGLIO 2016 TRAPANI Ospedale Sant’Antonio Abate di Trapani, infermiere aggredito al Pronto Soccorso: frattura del setto nasale

23 luglio 2016, CATANIA OSPEDALE CANNIZZARO - due infermieri di turno sono stati aggrediti fisicamente da un degente con gravi problemi psichici presso il reparto di Ortopedia e Traumatologia dell’ospedale "Cannizzaro”

12 agosto 2016 LICATA, aggredito un infermiere del pronto soccorso dell'ospedale San Giacomo d’Altopasso“. Il sanitario, un cinquantenne, è stato preso a pugni da un coetaneo che aveva portato il padre all'ospedale. Il responsabile del reparto ha sporto denuncia alla polizia

20 settembre 2016CATANIA PRONTO SOCCORSO VITTORIO EMANUELE aggredita la dott.ssa strazzanti

30 SETTEMBRE 2016. INCONTRO CON QUESTORE

5 CATANIA VITTORIO EMANUELE. Tre aggressioni in un giorno. FSI e ANAAO-ASSOMED: “A rischio l’incolumità del personale

6 OTTOBRE CATANIA Rissa e botte a infermiere, nuova giornata da incubo al Vittorio Emanuele

10 OTTOBRE PRONTO SOCCORSO VITTORIO EMANUELE AGGREDITO medico aggredito

26 NOVEMBRE PRONTO SOCCORSO OSPEDALE CIVICO PARTINICO (PA): infermiere pestato al pronto soccorso colpito ripetutamente al volto procurandogli una frattura scomposta allo zigomo e un'altra all'osso temporale, con una prognosi di trenta giorni

0 commenti:

Posta un commento

NEBRODI E DINTORNI © Le cose e i fatti visti dai Nebrodi, oltre i Nebrodi. Blog, testata giornalistica registrata al tribunale il 12/3/1992.
La redazione si riserva il diritto di rivedere o bloccare completamente i commenti sul blog. I commenti pubblicati non riflettono le opinioni della testata ma solo le opinioni di chi ha scritto il commento.

BROLO, DISSESTO AL COMUNE. D'UVA: "SITUAZIONE GRAVISSIMA, INTERVENGA IL MINISTRO"

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 2 giorni fa
*Comunicato stampa relativo ad un'interrogazione presentata dal PortaVoce del MoVimento 5 Stelle, Francesco D'Uva, e cofirmata dal collega Alessio Villarosa sulla disastrosa situazione al Comune di Brolo, nel messinese.* Messina, 27 marzo 2017 - “La situazione che si è creata all’interno del Comune di Brolo, dopo il dissesto finanziario, è gravissima. Il Consiglio Comunale, in palese violazione della legge, non ha ancora approvato i bilanci consuntivi e preventivi degli anni 2014 e 2015, portando avanti una gestione amministrativa e contabile completamente inadeguata”. Duro affondo d... altro »

BROLO: IL DISSESTO AL CENTRO DEL BOTTA E RISPOSTA TRA D'UVA, GERMANA' E LA RICCIARDELLO

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 1 giorno fa
*La dichiarazione del PortaVoce del MoVimento 5 Stelle, Francesco D'Uva, in risposta alle repliche dell'onorevole Nino Germanà e del Sindaco di Brolo Ricciardello apparse oggi su molte testate giornalistiche. La risposta del sindaco di Brolo, Irene Ricciardello* 28/03/2017 - "Le imbeccate che l'onorevole Nino Germanà, seguito a ruota dal Sindaco di Brolo Ricciardello, ritiene errate sono in realtà due. La prima deriva direttamente dall’art. 259 del Testo Unico Enti Locali, la seconda dal decreto del Ministero dell'Interno, protocollo numero 80510 dello scorso 5 maggio. Bastava semp... altro »

BROLO: GERMANÀ RISPONDE A D’UVA: “DALLA PARTE DELLA BUONA POLITICA NON PRESTANDOSI AL GIOCO DI QUEI LADRI”

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 2 giorni fa
*Nota dell'Onorevole Nino Germanà circa le dichiarazioni del portavoce Cinque Stelle Francesco D'Uva in merito alla condizione del Comune di Brolo.* 27/03/2017 - "È evidente che le recenti dichiarazioni dell'onorevole D'Uva sul comune di Brolo, semplicemente, non corrispondono a verità", così il deputato regionale Onorevole Nino Germanà, in prima linea per l'attività di risanamento del Comune, al fianco della giunta insediatasi nel 2014. "E dico che è evidente perché sarebbe bastato un semplice controllo o una banale visita al sito dell'Ente per scoprire che l'ipotesi del bilancio ... altro »

60MO ANNIVERSARIO DEI TRATTATI DI ROMA: “IL RILANCIO DELL’EUROPA: DALLA CONFERENZA DI MESSINA AI TRATTATI DI ROMA: 1955-1957”

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 13 minuti fa
*Le celebrazioni per il 60mo anniversario dei Trattati di Roma. Il Vertice del prossimo 25 marzo in Campidoglio, nella cornice della Sala degli Orazi e Curiazi che nel 1957 ospitò la firma dei Trattati di Roma, sarà un appuntamento di grande rilevanza per celebrare i risultati di 60 anni di integrazione e lavorare concretamente sul futuro del progetto europeo. La conferenza di Messina si tenne nel 1955, dal 1º al 3 giugno, a Messina.* 23/03/2017 - Oltre a contribuire alla definizione dei contenuti e degli obiettivi del Vertice, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione ... altro »

EUROPA DELLE BANCHE. LE CELEBRAZIONI PER IL 60MO ANNIVERSARIO DEI TRATTATI DI ROMA

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 20 minuti fa
*Le celebrazioni per il 60mo anniversario dei Trattati di Roma. Il Vertice del prossimo 25 marzo in Campidoglio, nella cornice della Sala degli Orazi e Curiazi che nel 1957 ospitò la firma dei Trattati di Roma, sarà un appuntamento di grande rilevanza per celebrare i risultati di 60 anni di integrazione e lavorare concretamente sul futuro del progetto europeo. Oltre a contribuire alla definizione dei contenuti e degli obiettivi del Vertice, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ha deciso di promuovere una serie di eventi in Italia e nel mondo attraver... altro »

PULIMENTO UNIVERSITÀ, LAVORATORI IN STATO DI AGITAZIONE PER IL MANCATO PAGAMENTO DELLE SPETTANZE

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 33 minuti fa
Messina, 23 marzo 2017 – Potrebbe vedere uno spiraglio la vertenza relativa ai lavoratori impegnati nell’appalto di pulimento dell’Università di Messina. I 33 lavoratori della Con.For. Service, società esecutrice della convenzione stipulata con la Manitalidea, sono in stato di agitazione dallo scorso 16 marzo per il mancato pagamento delle spettanze relative al mese di febbraio. «Dopo il presidio effettuato nella giornata di ieri – spiegano Pancrazio Di Leo, Salvatore D’Agostino e Massimo Sili della Fisascat Cisl Messina – l’azienda ha provveduto al bonifico di un acconto del 50% d... altro »

EUROPA DELLE BANCHE. FINANZA ETICA PER UNA NUOVA EUROPA

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 35 minuti fa
*Finanza etica per una nuova Europa. Proposte della Fondazione Finanza Etica (Gruppo Banca Etica) per “La Nostra Europa” a 60 anni dall'inizio dell’integrazione europea* Roma, 23 marzo 2017_Nuove regole per arginare la speculazione e per chiudere il casinò finanziario; stop alla demonizzazione degli investimenti e della spesa pubblica; sostegno alla finanza etica che favorisce lo sviluppo sostenibile e l’economia solidale. Sono questi gli ingredienti della ricetta della Finanza Etica per rimettere la solidarietà e la cooperazione al centro della missione dell’Europa. Il documento è... altro »

"PARCHI ARCHEOLOGICI: NON SI INSEDIANO I NUOVI, MA SI PREGIUDICA LA VALLE DEI TEMPLI"

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 22 ore fa
*Fabio Granata, "Parchi Archeologici: non solo non si insediano i nuovi ma si pregiudica quello della Valle dei Templi"* Roma, 29 marzo 2017 - "Crocetta dopo aver privato il Comune di Agrigento del 30 per cento degli incassi sul Parco Archeologico della Valle dei Templi, così come previsto da norme da me volute, ha nominato un Consiglio di Amministrazione lontanissimo dallo "spirito del legislatore"e sottraendo al sindaco di Agrigento il diritto di voto, previsto dalla legge Granata. La nomina del Cda del Parco attesa da 7 anni, priva il Parco di un organismo delicato e autorevole, ... altro »

EMILIANO IN SICILIA, A S. AGATA DI MILITELLO, A CALTANISSETTA, A PIAZZA ARMERINA CATANIA

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 22 ore fa
29 marzo 2017 – Michele Emiliano sarà in Sicilia sabato 1 e domenica 2 aprile. Il candidato alla segreteria del Partito democratico incontrerà i suoi sostenitori insieme al senatore Giuseppe Lumia, all’onorevole regionale Pino Apprendi e al presidente del Parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci. Il primo appuntamento si terrà a Palermo, alle ore 11, presso l’Hotel delle Palme. Alle 16 parteciperà ad un’iniziativa a Castellammare del Golfo (Trapani), presso il Salone del Castello Arabo-Normanno. Alle 19 sarà a Sant’Agata di Militello (Messina) per una manifestazione al Castello Gallego. D... altro »

CASO MANCA: E' FESTA DELLA LIBERAZIONE... DALLA PROCURA DI VITERBO

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 1 giorno fa
29/03/2017 - Il Tribunale di Viterbo ha condannato a 5 anni e 4 mesi Monica Mileti, la 51enne romana ritenuta colpevole della morte per overdose di Attilio Manca, per avergli ceduto la dose mortale che secondo una certa 'corrente letteraria' sarebbe causa del decesso dell'urologo barcellonese trovato cadavere nella sua casa a Viterbo l'11 febbraio 2004. La Procura aveva chiesto 4 anni e 6 mesi. Alla pena detentiva, per la Mileti, si assommano 18mila euro di multa e l'interdizione perpetua dai pubblici uffici. Si chiude così a Viterbo l'intrigato caso Manca. In precedenza, nell'otto... altro »

“IL PATRIMONIO CULTURALE DI TUTTI, PER TUTTI” GIORNATA DI STUDIO A MESSINA

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 1 giorno fa
*Giornata di studio venerdì 31 marzo 2017 dalle ore 9,00 alle ore 18, presso l’Aula Magna del Rettorato dell’Università di Messina, p.zza Salvatore Pugliatti* Messina, 29/03/2017 - La Cattedra di Metodologia della ricerca archeologica del Dipartimento di Civiltà antiche e moderne dell’Università degli Studi di Messina ha organizzato una Giornata di Studio dedicata al Patrimonio Culturale. L’iniziativa si svolgerà il 31 marzo nell’Aula Magna del Rettorato (P.zza Pugliatti), con inizio alle ore 9,00. Sono previste due sessioni: la prima dal titolo “Patrimonio culturale, territorio, c... altro »

“MEUCCI IL FIGLIO DEL… TELEFONO MENDICANTE A TINDARI” A BARCELLONA P.G.

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 1 giorno fa
*L’incontro con l'Autore si è posto l’obiettivo di “strappare all'oblìo la vicenda di Carlo Meucci, figlio dell'inventore del telefono”, inserito nell’attività di “Job Shadowing”, in partenariato con il Lyceé “La Providence” di Blois (Francia), nell’ambito dell’ERASMUS+. Sabato 1 aprile il volume di Mòllica sarà presentato nella sede dell’UTE di Barcellona P.G. * Barcellona P.G. (Me), 29/03/2017 – Presentato all’I.T.E.T. "E.Fermi" di Barcellona P.G. il libro di Mimmo Mòllica “Meucci il figlio del… telefono mendicante a Tindari” (Armenio). L’incontro con l'Autore si è posto l’obiet... altro »

G7 DI TAORMINA, AUMENTANO I CONTROLLI E I SERVIZI DI SICUREZZA

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 1 giorno fa
28/03/2017 - Servizi straordinari di controllo del territorio. Aumentano i controlli e d i servizi di sicurezza in previsione del vertice G7 che il 26 e 27 Maggio prossimi si terrà a Taormina. Da oggi equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine della Polizia di Stato affiancheranno i colleghi del Commissariato della cittadina ionica impegnati nell’attività di prevenzione, aggiungendosi all’aliquota dei militari dell’esercito già presenti in loco. A meno di due mesi dall’inizio del vertice si incrementa, dunque, la presenza delle forze dell’Ordine che sono destinate ad aumentare progr... altro »

MEZZA MARATONA DI ENNA: 1.000 ATLETI DA TUTTA LA SICILIA, 20 DELL’ATLETICA NEBRODI

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 1 giorno fa
28/03/2017 - Sulla pista dell’autodromo di Pergusa si è disputata la 7^ Mezza Maratona Città di Enna, valida come terza prova del Grand Prix Regionale di Maratonine. Ai nastri di partenza vi erano oltre 1.000 atleti provenienti da tutta la regione, tra questi anche 20 tesserati con l’Atletica Nebrodi. La gara, sulla distanza dei 21,095 Km. è stata vinta dall’atleta Marocchino Bibi Hamad, tesserato con l’Universitas Palermo, mentre quella femminile ha visto Tatiana Betta, della Podistica Messina, a tagliare per prima il traguardo. Per quanto riguarda l’Atletica Nebrodi importante su... altro »

AUTORITÀ PORTUALE MESSINA: “IL MINISTRO DELRIO NON CI HA CONVINTO"

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 1 giorno fa
*"Ci spiace ma sull'Autorità Portuale il Ministro Delrio non ci ha convinto!". Documento di CapitaleMessina a firma di Pino Falzea e Gianfranco Salmeri* Messina, 28 marzo 2017 - Siamo andati ad ascoltare fiduciosi il Ministro Delrio, ed abbiamo udito alcune cose che ci sono piaciute, i progetti di ammodernamento della rete ferroviaria siciliana e l'imminente avvio dei lavori per il porto di Tremestieri per esempio, ed altre che non ci sono piaciute, lo stop almeno per adesso, al progetto del Ponte, prima di tutto, a smentita oltretutto delle parole del sottosegretario Faraone che i... altro »

CNR, SULLE CANDELINE PIROTECNICHE PER LE TORTE LA FEDELI CHIEDE CHIAREZZA

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 1 giorno fa
*Dal 27 marzo 2017 tornano le inchieste di "Report" su Rai3.1,2 miliardi del Cnr: le misteriose e pericolose candele pirotecniche che mettiamo sulla torta dei nostri figli. Lunedì 27 alle 21.30 su Rai3 condotto da Sigfrido Ranucci, che raccoglie il testimone passato da Milena Gabanelli dopo 20 anni alla guida del programma. un'inchiesta sul Cnr, che ha sborsato migliaia di euro per l'acquisto di gonfiabili per bambini, e sulle candeline pirotecniche, che rilasciano tracce di metalli pesanti sulle torte.* Roma, 28 marzo 2017 - Dopo 20 anni senza Milena Gabanelli, Report riparte da... altro »

SCIPPI A RAFFICA E UNA TURISTA INGLESE IN FIN DI VITA: ARRESTATA INTERA BANDA A TAORMINA

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 1 giorno fa
*I Carabinieri della Compagnia di Taormina hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere in danno di Greco Andrea Cirino, ventunenne di Fiumefreddo di Sicilia (Ct), per furto con strappo in concorso con tre soggetti minori già perseguiti a norma di legge per i medesimi fatti e lesioni gravissime* Messina, 28/03/2017 - Fatti aggravati per aver commesso il reato in più persone riunite e per aver determinato minorenni a commettere il fatto avendo approfittato di circostanze quali la scarsa illuminazione e l’età delle vittime. Dal mese di settembre 2016 nelle ore seral... altro »

“STRADA DEGLI SCRITTORI”. DELRIO APRE AL TRAFFICO 31 KM DELLA SS 640

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 1 giorno fa
*Sicilia, Anas: aperti al traffico, alla presenza del Ministro Delrio, oltre 31 km della statale 640 “Strada Degli Scrittori”. Un investimento complessivo pari a 535 milioni di euro, quasi interamente coperti dal Programma Operativo FESR Sicilia 2007-2013. Presentato il programma di valorizzazione turistica della “Strada degli Scrittori”* Palermo, 28 marzo 2017 - Anas ha aperto al traffico l’ultimo tratto che rende interamente fruibili 31,2 km di viabilità relativa al primo lotto della statale 640 “Strada Degli Scrittori”. Il tracciato è compreso tra Agrigento e Grottarossa, al co... altro »

DISABILI GRAVISSIMI IN SICILIA, LE RISORSE GIÀ STANZIATE NON ESCLUDONO INTERVENTI PER GLI ALTRI

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 1 giorno fa
*Sicilia. Interventi a favore dei disabili, risposta concreta e immediata. Crocetta:”Bene legge su spoils system, l'avessero fatta prima avrei governato con squadra scelta da me”* Palermo, 28 mar. 2017 - “L'intervento per i disabili gravissimi, per i quali le risorse sono già stanziate, non esclude interventi per gli altri. Infatti il governo ha preso l'impegno di impinguare i capitoli del fondo per la disabilità di 100 milioni per il 2017 e 250 milioni per il 2018 e il 2019. Il piano verrà discusso quando verrà approvata la legge finanziaria. Per adesso abbiamo questi 36 milioni e... altro »

AD ALESSANDRA TURRISI PRESTIGIOSO RICONOSCIMENTO DEL PREMIO “MARIO FRANCESE”

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 1 giorno fa
Palermo, 28/03/2017 - Congratulazioni vivissime da parte dell'Ucsi Sicilia alla collega Alessandra Turrisi, collaboratrice del “Giornale di Sicilia” e componente del consiglio direttivo dell’Ucsi Palermo, per il prestigioso riconoscimento ottenuto nell’ambito del Premio “Mario Francese”. Il premio, intitolato a Mario Francese, il cronista del "Giornale di Sicilia" ucciso dalla mafia il 26 gennaio 1979, è stato consegnato questa mattina alla doppia coppia di «Iene» televisive Filippo Roma-Marco Occhipinti e Cristiano Pasca-Claudio Bongiovanni. Ad organizzarlo l’Ordine dei Giornalist... altro »

“PLACENTA” È L’ALBUM DI ESORDIO DELLA BAND MESSINESE BASILISCUS P.

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 1 giorno fa
*Il 1 aprile esce “Placenta”, l’album di esordio della band messinese Basiliscus P. Intervista ai componenti del gruppo che raccontano questo interessante progetto musicale. “Placenta” sarà ufficialmente presentato il 1 aprile in un esclusivo concerto al Retronouveau di Messina* Messina, 28/03/2017 - Mancano pochissimi giorni ormai all’uscita di Placenta, l’album di esordio della band messinese Basiliscus P. Il 1 aprile, per celebrare l’arrivo del loro primo lavoro, i Basiliscus P si esibiranno al Retronouveau di Messina (ingresso gratuito), per presentare i 9 brani inediti che com... altro »

BROLO: IL DISSESTO AL CENTRO DEL BOTTA E RISPOSTA TRA D'UVA, GERMANA' E LA RICCIARDELLO

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 1 giorno fa
*La dichiarazione del PortaVoce del MoVimento 5 Stelle, Francesco D'Uva, in risposta alle repliche dell'onorevole Nino Germanà e del Sindaco di Brolo Ricciardello apparse oggi su molte testate giornalistiche. La risposta del sindaco di Brolo, Irene Ricciardello* 28/03/2017 - "Le imbeccate che l'onorevole Nino Germanà, seguito a ruota dal Sindaco di Brolo Ricciardello, ritiene errate sono in realtà due. La prima deriva direttamente dall’art. 259 del Testo Unico Enti Locali, la seconda dal decreto del Ministero dell'Interno, protocollo numero 80510 dello scorso 5 maggio. Bastava semp... altro »