BETALAND, IMMENSA VITTORIA SULLA GERMANI BRESCIA 89-90

La Betaland Capo d’Orlando conquista i due punti in trasferta, battendo 89-90 la Germani Brescia dopo un overtime con una prestazione che merita di restare nella storia. Privi di Berzins, Perl, con Nicevic indisponibile e Diener a riposo precauzionale per un affaticamento muscolare, Capo d’Orlando stana la Leonessa e l’azzanna nel finale. Prestazioni monstre per Fitipaldo (33 punti, 10 assist), Archie (20 punti, 11 rimbalzi), Delas (19 punti, 11 rimbalzi), Laquintana (10 punti, 6 assist, 4 rimbalzi), ma decisivo anche Giorgio Galipò autore di un canestro dall’arco in una gara terminata con lo scarto minimo.

5 OTTOBRE 2016 - Parte forte la Betaland che inizia facendo male da fuori con Fitipaldo, Stojanovic e Archie. I paladini sono solidi e mettono a segno uno splendido parziale di squadra di 11-0: l'assist di Fitipaldo per Delas è al bacio, Iannuzzi aggiusta in tap-in e Archie da tre può portare così la Betaland sul 14-22. Brescia torna a segnare dopo 4 minuti e mezzo, ma ci pensa Fitipaldo a portare i paladini sul massimo vantaggio, +9 (16-25). Landry cerca di tenere attaccati i suoi e chiude il parziale sul 18-25. Il secondo quarto si apre con l'assist di Landry per Vitali, che vale il -5 (20-25). Arriva la tegola del terzo fallo di Stojanovic, e coach di Carlo butta dentro Giorgio Galipò. Botta e risposta dall'arco dei 6.75 con Michele Vitali, Bruno Fitipaldo e Franco Bushati che si rispondono colpo su colpo. Laquintana cerca e trova due punti inventandosi un'ottima penetrazione. I primi punti di Burns in maglia Germani sono anche i punti del pareggio a quota 30 sono. La rotazione di palla dei paladini è perfetta, Galipò è lasciato colpevolmente libero da Brescia e realizza da tre i suoi primi punti in Serie A.
Fitipaldo si insinua nella difesa di casa e alza la palombella per il 32-35. Ancora a Fitipaldo da tre risponde Burns, seguito da Landry che poi serve a Burns l'assist per il 40 pari. Laquintana scarica fuori per Archie che piazza la bomba. Moore realizza su assist di Moss e manda le squadre negli spogliatoi sul 42-43.

Al rientro dall'intervallo lungo Archie da tre allunga il vantaggio Betaland (42-46), ma Landry e Moore trascinano Brescia al sorpasso: la guardia statunitense mette la tripla, e con il gioco da 2+1 porta i suoi sul +2, (50-48 a 7'30''). Tap-in di Berggren, Laquintana dall'angolo piazza la tripla del 52 pari, risponde Moore da tre e Delas mette il 55-54 a 5'30''. Landry trova la via del canestro dopo 2 minuti e mezzo in cui non si segnava e a 3 minuti dalla fine del parziale Brescia conduce per 58-54. Penetrazione pazzesca di Fitipaldo che appoggia in reverse il -3 (61-58). Archie prova a fermare Bushati in penetrazione e commette fallo antisportivo, Laquintana protesta e si prende un tecnico. Vitali dalla lunetta chiude il parziale sul 62-59. L'ultimo quarto si apre con il botta e risposta tra Landry, Delas, Vitali e Archie, che ubriaca la difesa bresciana e appoggia il 66-63. Michele Vitali è in spolvero e realizza ancora da tre (77-72), ma poi commette fallo antisportivo su Fitipaldo, che dalla linea della carità riporta i paladini sul -3 a 1'40'' dalla fine. Berrgren fa 1/2 ai liberi e Fitipaldo serve uno splendido assist a Delas che mette il -2 a 57'' dal termine (78-76). Laquintana recupera palla e si lancia in contropiede ma subisce fallo e va in lunetta a firmare il pareggio (78 pari a 22'' dalla fine). Time out chiesto da coach Diana, che ha l'ultimo possesso e lo spreca con l'errore da sotto di Berggren a 4 secondi dal termine. La palla contesa a 6 decimi dalla fine premia Brescia, che prova a chiuderla con Burns. Si va al supplementare.

L'overtime si apre con la tripla di Archie (78-81), Luca Vitali fa 1/2 dalla lunetta e Fitipaldo ancora da tre mette il +5 Betaland, Luca Vitali mette due bombe consecutive ed a metà overtime è sorpasso Brescia (85-84). La palla pesa in mano ai giocatori di entrambe le squadra e allo 0/2 di Luca Vitali ai liberi segue lo 0/2 di Archie. Moss commette fallo su Fitipaldo, che è preciso dalla lunetta ed è nuovo vantaggio Orlandina (85-86). Il fallo di Iannuzzi su Landry manda l'ala USA sulla linea della carità: 2/2 e +1 Brescia a 1'23'' dalla fine. Tap-in di Delas che aggiusta il +1 Betaland a 1' dal termine. Dal lato opposto arriva il tap-in anche di Burns a 37'' dalla fine, l'Orlandina perde palla a 32'' dalla fine, ma Brescia commette infrazione di 24'' e l'Orlandina ha a disposizione 7'' e 38 centesimi per il tiro del sorpasso. La rimessa di Stojanovic è un assist per Delas, che appoggia al tabellone il +1 Orlandina. Brescia ora ha 6'' e 49 centesimi per chiudere la gara ma Iannuzzi chiude Vitali nell'angolo e l'Orlandina vince 89-90.

Germani Basket Brescia – Betaland Capo d’Orlando 89-90 (18-25)(42-43)(62-59)(78-78)
Germani Basket Brescia: Moore 13, Moss 6, Landry 22, Vitali M 16, Burns 13, Bolis ne, Cittadini ne, Passera, Vitali L 11, Bushati 5, Nyonse ne, Berggren 3. All: Diana
Betaland Capo d’Orlando: Galipò 3, Fitipaldo 33, Iannuzzi 2, Laquintana 10, Nicevic ne, Delas 19, Diener ne, Pavicevic ne, Archie 20, Stojanovic 3, Carlo Stella ne. All: Di Carlo

Commenti