MILAZZO, POKER SUL GIARRE: UNA PARTITA SENZA STORIA

Ha liquidato la pratica Giarre un Milazzo sempre più proiettato verso la finale di Coppa Italia regionale di mercoledì prossimo. In una partita senza storia fin dai primi minuti, dove gli ospiti etnei pensavano a contenere le folate dei padroni di casa per portare il punto a casa, si è visto un Milazzo perfetto in ogni reparto e molto cinico in attacco
Milazzo (Me), 28/01/2017 - Il primo attacco tuttavia è appannaggio del Giarre, che su calcio di punizione effettuato da Patané si conclude alto di poco. Rispondono i rossoblu di casa con Genovese, che al 10’ riceve una ribattuta degli etnei e tira al volo di piatto senza impensierire Nicotra. Al 27’ Cordisco su punizione colpisce la parte superiore della traversa a destra di Nicotra. Al 31’ arriva il gol per il Milazzo: su un contropiede Cannavò lancia la sfera per Rizzo, che si defila sulla destra e trafigge con un diagonale il portiere ospite. Dieci minuti dopo arriva il raddoppio: Ancione entra nell’area di rigore e viene atterrato da Patané. S’incarica dagli undici metri Cannavò, che manda la palla sul lato opposto al tuffo del portiere.
Nella ripresa il Milazzo triplica la marcatura: sulla sinistra Genovese giunge sul fondo e crossa sulla linea di porta, dove Rasà sulla ribattuta del portiere insacca da pochi metri. Al 57’ il Giarre resta in dieci uomini, perché Marino prende la seconda ammonizione, ma il neoentrato Pezzino accorcia le distanze sugli sviluppi di un calcio di punizione con un colpo di testa che dalla traversa oltrepassa la linea dopo una punizione calciata da Napoli. Il Milazzo non sta a guardare: cinque minuti dopo Cannavò in area di rigore subisce il fallo di Di Benedetto, si porta di nuovo sul dischetto e trasforma in rete per la diciannovesima marcatura in classifica cannonieri.

Milazzo-Giarre 4-1
Marcatori: 31’ Rizzo, 41’ Cannavò (R), 52’ Rasà, 63’ Pezzino, 68’ Cannavò (R)
Milazzo (3-4-1-2): Ingrassia; Tricamo, Matinella, Raia; Rizzo, Cordisco (75’ Arizzi), D’Anna, Genovese (69’ Leo); Ancione (69’ D’Arrigo); Rasà, Cannavò. All. Danilo Rufini. A disposizione: Di Dio, Casale, Mandanici, Quadri.
Giarre (4-4-2): Nicotra; Curcuruto, Di Benedetto, Patanè, Famà; Marino, Patti (57’ Pezzino), Compagno, Santitto; Dadone (81’ Asero), Napoli. All. Giancarlo Fichera.  A disposizione: Grasso, Vecchio, Privitera, Cavallaro, Leotta.
Arbitro: Enrico Gemelli della sezione di Messina. Assistenti: Matteo Cardona e Silvestro Messina, entrambi della sezione di Catania.
Note: osservato un minuto di silenzio per le vittime della tragedia dell’hotel Rigopiano.
Ammoniti: Cordisco, D’Anna (M) Di Benedetto, Compagno, Patanè (G). Espulso: Marino (G) al 56’ per doppia ammonizione.
Recupero: 1 pt, 3 st
Calci d’angolo: 5-3

Foti Rodrigo

Commenti