RISCOSSIONE SICILIA: I RAPPORTI TRA COSA NOSTRA E LA MASSONERIA IN SICILIA

Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno delle mafie e sulle altre associazioni criminali. Audizione dell'Amministratore unico di Riscossione Sicilia S.p.A., Antonio Fiumefreddo. Crocetta: ”Contento per le denunce che Fiumefreddo ha fatto inCommissione Antimafia”: “L'evasione fiscale riguarda in gran parte i ceti privilegiati della società che si appropriano di risorse che dovrebbero essere destinate ai più deboli" 

Palermo, 15 feb. “Sono contento per le denunce che il presidente Antonio
Fiumefreddo ha fatto in Commissione Antimafia, mostrando al Paese una Regione attiva nella lotta al malaffare”. Lo dice il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta commentando. “L'evasione fiscale – aggiunge - riguarda in gran parte i ceti privilegiati della società che si appropriano di risorse che dovrebbero essere destinate allo sviluppo e – conclude il presidente - alle politiche di solidarietà nei confronti dei più deboli. Bravo Antonio”.

L'audizione dell' amministratore unico di riscossione Sicilia S.p.A. Antonio Fiumefreddo,
audizione odierna ad oggetto il rischio di infiltrazioni mafiose nel settore della riscossione dei tributi in Sicilia e fa seguito a un esposto inviato alla Commissione dallo stesso avvocato Fiumefreddo il ventotto novembre duemilasedici. Ricordo che la seduta odierna si svolge nelle forme dell' audizione libera e che ove necessario lavori potranno proseguire in forma segreta. Nel ringraziare pertanto l'avvocato il referente per la sua presenza gli cedo volentieri la parola perché espliciti davanti a tutta la Commissione, almeno in termini generali contenuti dell' esposto che c'è stato perché c'è pervenuto. Prego. Innanzitutto desidero ringraziare Presidente commissari per l' opportunità che mi viene data di
illustrare davanti ad una sede così illustre parlamentare quella che è una vero e proprio denunzia su un tema che voi affrontate e per motivi di istituto e mi permetto di dire anche con riferimento al all' approfondimento che come cittadini seguiamo e cioè del rapporti tra Cosa Nostra la Massoneria in Sicilia per quello che ovviamente la refluenza attiva alla tratta la riscossione Sicilia
i commissari sanno che un in Sicilia riscossione una partecipata regionale che sono nominato dal Governo regionale presenta Crocetta e in Sicilia non abbiamo Equitalia quindi i compiti della riscossione sono demandati a questa partecipata e io mi sono insediato in questa partecipate innanzitutto come Presidente del consiglio d' amministrazione nel febbraio del duemilaequindici poi e vi è stata una decadenza del Consiglio amministrazione sono stato rinominato come amministratore unico nel febbraio nell' aprile del due mila sedici

Presidente col suo permesso intenda intanto illustrare in termini generali ovviamente con i contenuti di quell' esposto poi ci sarà una parte pur breve ovviamente di estrema sintesi per la quale che permettono di chiedere la segretazione perché intendo fare dei dei nomi e quindidesidero farlo concerta certo quindi magari dividerò lascerò alla fine questo aspetto che attiene più a questi rapporti a questa relazione massoneria mafia le in Siciliaio ho trovato una società Presidente signori commissari con dati al due mila e quindicicon dati devastanti e cioèriscossione Sicilia dovrebbe incassare cinque miliardi e settecento milioni l' annoper quello che il monte tributi nazionale invece incassava quattrocentottanta milioni di euro cioè l' otto per cento del di ciò che avrebbe dovuto riscuoterequesta percentuale diventava ancor più scampo scandalosa ma mano che si saliva di reddito cioè vale a dire per i cittadini per esempio siciliani chedichiarano di redditi superiori a mezzo milione di euro quindi dichiarano di vivere bene la riscossione era ferma al tre sessantasei per centonaturalmentetroppo facile dire che si trattava di un problema di efficienza perché sono percentualiche non si conoscono i tempi fenici non dico quelli romani che erano molto più bravi e marzo certamente impossibile immaginare che fosse soltanto un problema di efficienzacon un vulnus solo incredibile nei confronti del sistema Paese perché una Regione che raccoglie l' otto per cento è chiaro che non contribuisce neanche i servizi essenzialima questa società aveva anche ottocentottantasette consulentisu o settecento dipendentidipende dipendenti assunti vedremo come al settantacinque per cento perché Amato direttaquindi frutto del sistemae aveva negli ultimi dieci anni lasciato mollato qualcosa come cinquantadue miliardi di euro basti pensare che il piano di infrastrutturazionefuturistico della Sicilia ammontare poco meno di trenta miliardi quindi cinquantadue miliardiventidue miliardi ancora non prescrittima quando siamo andati a fare uno studio suchi fossero questi grandi morosi grandi evasoriabbiamo potuto appurare che le categorie interessate merceologiche era un' impresa dedite alla l' ortofrutta al mercato ittico alle carni al movimento terra agli appalti e allora onoranze funebriche tradizionalmente in Sicilia sono tutti settori infiltrati da Cosa Nostraquindila situazione appariva drammatica ma soprattutto si era consentito che ben cinquantadue miliardi si prescrive esserlo cioè non è più possibile in nessun modo neanche inseguirlinaturalmente non era mai stata fatta una denunzia per sottrazione fraudolenta di questi beni alla sartoria quindi allo Statoe vi erano delle vastissime areeanche geografichemai penetrate faccio un esempiola Provincia di Trapani è una provincia in cui riscossione da qualchetempo intendo dire la più di quindici anni non riesce a nominare un direttore all' ultimo chestato nominato qualche anno addietro a scavalco hanno puntato la pistola e ha chiesto di lasciare l' incaricoin quella Provincia la Provincia di Trapani non abbiamo la più alta percentuale nel Paese di tunisini e marocchini che posseggono partita IVA cioè i siciliani non hanno ufficialmente più Naviglioquindi anche i Navigli mercantili non esistono abbiamo quindi proceduto a con le azioni esecutivee con le azioni esecutive ci siamo accorti siamo riusciti a porre sotto sequestro oltre tre mila autovetture persino pensi un aereoper valori dodici milioni di euro di Euro parcheggiato sul piazzale di Fontanarossa Cataniama intestato ad una poveretta titolare di un mare a Maletto forni son semmai preso l' aereo di linea male risultava proprietario di quest' aereoquindi chiaramente dei prestanome ovviamente abbiamo inoltratoabbiamo creato un ufficio ad hoc abbiamo iniziato le misure specifiche la Sicilia pur essendo un' isola di fatto non hanno avvilito suo cioè che non ci sono siciliani colleghi barche il che fa impressione se non in misura assolutamenteesigua ma soprattuttonon è possibile risalire ai proprietari perché ci sono ancora dei registri cartacei e quando la barca esce dal portonon la si segue nel suo percorsoinsomma abbiamoovviamente migliorato questa performances però ci siamo imbattuti inin alcune resistenze fortissimequindi chi non certamente certamente in alcune resistenze fortissimeper cui ci siamo trovati in una situazione per esempio in cui i maggiori debitori di riscossione in Sicilia sono i Comunii Comuni e con anche con diversi milioni di euro in testa il Comune di Catania con diciannove milioni di euro ma poi c'è il comune di Messina il Comune didi Siracusa conè ultimo per la verità il Comune di Palermo naturalmente abbiamo ho chiesto anche comuni di caratterizzare di avere una risposta non abbiamo avuto alcuna risposta ma soprattutto abbiamo segnalato alla Regione che in Sicilia gli appalti pubblici qualunque sia la stazione appaltante quindi dico sul territorio sicilianosi tengono conautocertificazione è solo che è un' autocertificazione relativa alla Rete cosiddetta regolarità fiscaleche è un requisito che anche l' ANACAP più volte segnalato come necessario definire l' aggiudicazione definitiva anzi ha spiegato come prevede la legge che l' aggiudicazione provvista provvisoria va sospesafino a tanto che il l' aggiudicatario non si mette in regola con il fisco per esempio che era e non all' altezza azionein Sicilia non è mai pervenuta una sola istanza allaalla esattoria di regolarizzazione fiscale sono tutte autocertificazioneabbiamo preso un campione dice autocertificazione sono tutte false cioè sono imprese che hanno posizionianche ingenti col fisco abbiamo naturalmente trasmesso questi attialla magistratura abbiamo segnalato la necessità che si cambiasse metodo e cioè che essi chiedesse come si fa ovunque il certificato all' esattoria come si fa in Italia con Equitaliache fa sola può dirci sì è vero onore eccosul punto quindi abbiamo segnalato anche all' ANAC la irregolarità di tutti gli appalti sicilianidove si aggiudica senza questo requisitoabbiamo dicevo trovato grosse resistenze sia rispetto i prelievi dei comuni naturalmente nove se sono resistenze in gran parte motivate con le difficoltà finanziarienaturalmente dico anche sulla rateizzazione cioè la sua piena rateizzare ma abbiamo trovato grosse resistenze invece con riferimentoa quel quella larga fascia chiamavo di grandi evasori cioè a quella categoria sei categorie che vi ho illustrato dal l' ortofrutta alle onoranze funebririspetto alle quali categorie naturalmente non è facile inviare soltanto l' ufficiale esattoriale che si reca che bussa alla porta trova qualcuno c'è bisogno di un maggiore impegno dello Statoabbiamo avuto garantito un aiuto che ci è venuto importante dalla Guardia di Finanza che in casi particolari ci ha ci accompagna per gli accessi ma larga parte di questi accessi di questi recuperi sonoimpediti dalla mancata collaborazione di ufficianche dello Stato non militari che ci devono aiutare a individuare il il soggetto da perseguire dove ha trasferito l' azienda insomma non abbiamo una risposta in tempi possibilie neanche certi devo direrispetto pura soggetti che risiedono in piccoli Paesi quindi dove non sarebbe difficileriuscire a reperirle quindi noi sappiamo per certo chequesto importo che è un importo significativo tutto diventidue miliardi che ancora non è prescrittoe che potrebbe essere inciso non seppure la misura minima trova difficoltà proprio di mettere insieme tutte le forze che devono cooperare in questo senso abbiamo avuto una grande disponibilità ad alcune prefetture che si sono ci hanno consentito l' organizzazionecome fosse insomma in conferenza di servizi per coinvolgere le altre forzema molte volte abbiamo anche lì grosse resistenze da parte dei Comuni e soprattutto Presidente abbiamo un problema molto serio con chi effettua le notifiche si tratta di garedi gare ovviamente pubblicama queste gare pubbliche è già accaduto con un provvedimento la Procura di Milano che ha interdettouna un' azienda in Sicilia purtroppo buona parte delle notifiche vanno a vuoto ed è una buona parte qualitativa cioè nel senso che alcuni soggetti non vengono puntualmente recapitatistiamo prendendo dei provvedimenti naturalmente siamo ce n'è in maniera tale che sopra un certo importo ottenuto le notifiche a Tor di Valle essere di competenza deldell' azienda dell' ente quindi voglio ufficiale esattoriali però mandare un ufficio esattoriale a casa di un mafioso non è la cosa più semplicecioè proprio o presso l' azienda diciamo emagari soggetta a provvedimenti quindi incontriamodifficoltà enormi soprattutto in questa fase di recupero l' accertamento l' abbiamo miglioratoil recupero e soprattutto la notifica addirittura e soggetti viene malamente gestita da chi si occupa di notifiche che evidentemente subisce una presenza sul territorio di forzecriminali perché in alcuni quartieri non entriamo in alcune scelte città impossibile notificarea Barcellona Pozzo di Gotto non è possibile notificare a Gela è quasi impossibile notificarenon risulta un non risultano corretti neppure gli indirizzi abbiamo molto migliorato al turista tecnologico per evitareil rapporto diretto ma è evidente che ancorain molti casi dobbiamo ricorra la notifica cartacea no e quindi bisogna trovare il soggettoquindi noi quando dobbiamo passiamo dallo studio teorico alla presenza sul territorio scontiamo l' assenzadel dei presìdi sul territorio e incontriamo i presidi mafiosi non si entra non si notificanaturalmentequesto è stato segnalato ed è un non è un problema di facile soluzione chi avvocato non si notifica sulla macchina stare segnala alle prefetture quanto è stato denunciato alla magistratura è stato segnalato alle prefettureperché è un forse una un una cooperazione no come si è fatto per esempio la città di Catania con il prefettodi con con le forze di polizia per alcune notifiche con i messi comunali con un interforze probabilmentealcune notifica intendo dire cartelle importanti per milione di euro meriterebbero maggiore attenzione e invece noile perdiamo puntualmente perché non riusciamo a notificarleil processo tributario non può neppure avere un inizio corretto noi puntualmente rischiamo di perdere queste posizioni ugualmente abbiamo registrato denunziato alla magistratura come il beneficio delle maggiori rateizzazioniche è un beneficio dal quale si decadequando non si versa ad un certo numero di rate in Sicilia in maniera assolutamente selettiva cioè riguarda alcuni soggetti che sono stati segnalati ma per importi per il milione di euro non si attiva la revocaquindi quel soggetto risultaaddirittura al Carducci al nostro sistema informatico apparente in regola con i versamenti e invece non pagato dal due mila dieci al due mila e undici al due mila dodici cioè non ha mai pagato in alcune occasioniquesto sistema naturalmenteè un sistema che porta a quelle percentuali che vi dicevo cioè assolutamente irrisorio che abbiamo migliorate ma che restanonel senso che siamo passati ora ad una raccolta che è intorno al quattordici per cento con una performances importante ma lontanissima da quella che una raccolta vera che consenta di restituire all' ente impositore quello che chiedetroviamo grosse difficoltà e in alcune strutture come l' INPSin passato ne abbiamo trovate anche all' Agenzia delle Entrate adesso insomma sono cambiati gli uomini maabbiamo trovato difficoltà nell' accertamento alcuni accertamenti ci sono sembratitroppo tardi di troppo lenti fareste perseguiti e certo questo ci preoccupa quando questi accertamenti riguardano alcuni soggettise noi andiamo a pigliare i tabulati provincia per provincia ci accorgiamo che ci sono nomi famigeratiin tutte le Provincee che sono in testa al evasioni i nomi ricorrono più come grandi evaso cori ma nessuno li ha cercati perché disse agli stessi soggetti nell' ultimo anno abbiamo sequestrato autovetture di lussocon le quali circolavano regolarmente in città in paesequindi una situazione di sostanziale impunitàsotto gli occhi di tutti e di vanto perché tanto nessuno andava sequestrare nulla questo domande riguarda anche alcuni e profili istituzionali nel senso che abbiamo da una battaglia non di poco momento con alcuni deputati regionaliparlamentari regionali siciliani i quali regolarmente non pagavano e non erano perseguiti anche per importi milionari anche per condanne molto serio derivante per lo più da reddito prodottoovviamente fuori all' avvio all' attività politica è chiaro reddito professionale o Opel condanna la Corte dei conti quindi come esito di attività amministrativaanche lì abbiamo avuto problemi enormi il allorché io sottoposiquesta questione alla all' Assemblea regionale fui convocatoil venerdì per il sabato la Commissione Bilancio presieduta dall' onorevole Dina che poi sarebbe stato tratto in arresto qualche giorno dopo per fatti relativi credo a concorso anche reati di mafia cioè questo è l' humuse in cui e si lavora veniva intesa come lesa maestà la circostanza che riscossione Sicilia per la prima volta si fosse permesso di bussare al portone di Palazzo dei Normannisedicente antico più antico Parlamento del del mondo ma un episodio che ci ha inquietato che abbia abbiamo sottoposto al ovviamente con l' esposto alla magistratura che ha in corso l' indagine e che quando ho chiesto di centralizzare l' ufficioanzi ricostituire APPA ricentralizzare l' ufficio relativa grandi evasori per capire chi fosseroe ho scelto di seme poteva occupare perché mi sembrava un sogno persona un po' più sveglia anche più più giovane rispetto ad altri piùimpegnata questo signore di cinquant' anni si è suicidato in ufficio impiccandosi dopo avermi inviato dei messaggi dunque mi diceva che aveva scoperto le cose molto gravi naturalmente messaggi e quant' altro è stato pestato di indirizzato è stato consegnato la magistratura che significa questo significa chec'è un una condizione interna alla Sicilia c'è una realtàveramente impensabile faccio un esempio che non riguarda soggetti siciliani ma che opero in Sicilia abbiamo per la prima volta chiesto alle ai soggetti titolari di piattaforme di estrazionepetrolifere di ognidi dimostrarci se avessero perché non risultava se avessero versato le tasse come avviene in tutto il Paeseavevamo preso ad esempio per la verità Ravenna colpiscono alcuni titolari identicibene in Sicilia c'è una risposto che nessuno glielo ha mai chiesto di pagare queste tasse quando abbiamo chiesto la leggo del piattaforme la risposta è stata che non abbiamo un elenco delle piattaforme che ci sono in Siciliaè una risposta singolare perché vorrebbe dire che non sappiamo chi vienea a casa nostra insomma mi pare strano fatto sta chesi son dati voce dall' indomani non hanno consentito ai nostri ufficiali esattoriali di entrare nelle raffinerieperché lì era soltanto se avessero o meno pagato versato le imposte non le hanno versate continua non versarle abbiamo denunziato anche questa circostanzacertoinquietache dopo il suicidio del vero Capitani così si chiamava Mario Capitani non abbiamo potuto incaricare più nessuno perché nessuno ha avuto più occuparsidella questione segno che evidentementea torto o a ragione la considerazione le fanno all' internoi dipendenti è che avesseTrovato ho cercato ho rinvenuto qualcosa che doveva riferire al Presidenteallo stesso modo abbiamo unrapportoche è giusto storicizzare credo Presidente e concon le banche in particolare con Monte Paschi di Siena come diròperò sul punto poiché vorrei fare una brevissima ricostruzione chiederei la segretazione perché ho bisogno di darvi procediamopresidente signori commissari la riscossioni in Sicilia come risaputo è stata gestita sino alla sua nascita dai cugini salvono io notti esattori di Salemi uno ucciso entrambi gli imputati per farti di mafiae condannati per reati di mafia

Commenti