1° RALLY CEFALÙ CORSE APRE CON 71 ISCRITTI, 11 E 12 MARZO LA GARA

1° Rally Cefalù Corse apre con 71 iscritti. Buon riscontro di adesioni all’edizione d’esordio della gara che entrerà nel vivo sabato 11 marzo con le ricognizioni e verifiche. Runfola in casa e la Campionessa italiana Federighi lanciano la sfida con la Renault Clio R3 contro le Super 1600 di Arceri, Bruccoleri, Profeta e Vara. Tra le trazioni integrali Vintaloro, Disclafani e Buttita. Start alle 8.30 e traguardo alle 16.30 sul Lungomare cefaludese domenica 12. Sei le prove speciali.

Cefalù (PA) 9 marzo 2017. Si sono chiuse a quota 71 le iscrizioni al 1° Rally Cefalù Corse di sabato 11 e domenica 12 marzo. Il Rally Day indetto da A.S.D. Karting Triscina e organizzato della Cefalù Corse, sarà anche 1° Historic Rally Cefalù Corse, animato da 13 equipaggi tra i 71 che hanno aderito. La perla del Tirreno con la sua Cattedrale Normanna Patrimonio UNESCO al centro della scena a fare da cornice, ancora una volta, ad una gara che porterà lo spettacolo delle sue sfide su strade leggendarie nel modo dei rally.

Agonismo garantito scorrendo l’elenco iscritti, dove figurano quattro energiche Renault Clio Super 1600, quella del bravo palermitano Riccardo Arceri che per il ritorno al volante si è affidato all’esperto copilota di casa Marco Pollicino; l’agrigentino Luigi Bruccoleri, scalatore da poco passato ai rally, che sarà navigato da un altro conoscitore delle strade della “sua” gara come Filippo Saja; il pungente madonita di Collesano Filippo Vara che avrà alle note il messinese due volte tricolore Maurizio Messina; il giovane palermitano Alessio Profeta coadiuvato dal tenace Massimiliano Alduina. Il corleonese Matteo Vintaloro sarà sulla Mitsubishi EVO X dopo la gratificante esperienza toscana dello scorso week end alla Ronde Valtiberina, stessa 4x4 giapponese per il palermitano di lunga esperienza e conoscitore delle strade, Matteo Disclafani, Mitsubishi Lancer per il palermitano Onofrio Buttitta. Su tutti lancia la certamente sfida nella gara di casa Marco Runfola, l’esperto pilota di casa che sarà al volante della Renault Clio di classe R3C, sulla quale lo navigherà Corinne Federighi, la lady toscana Campionessa Italiana Rally, che per occasione passa alle note. Tra le 2000 del gruppo R anche Michele Beccaria, Salvatore Campione e Giuseppe Mazzola. Tra i candidati al gruppo A certamente i messinesi Nunzio e Roberto Longo su Renault Clio, stessa vettura per Salvatore Marino, mentre su Peugeot 306 sarà Antonio Mazzola. L’assalto alla vetta arriverà anche dalla classe 1600, dove svettano i nomi dei rientranti piloti di casa Vittorio Cassata e Santo Ilardo, Domenico Morreale o Giuseppe Fallea, tutti sulle Peugeot 106. Affollata la classe 2000 del gruppo N dove svettano le Renault Clio Francesco Paolo Burgio, Angelo Lombardo, Francesco Profeta o Santo Coniglio. In classe N2 spicca il nome del nisseno di Mussomeli Campione Siciliano, Salvatore Farina, sulla inseparabile Peugeot 106, su stessa vettura ci sarà anche l’equipaggio cefaludese Antonio Pizzo e Saro Ciolino a contendere la categoria. Mentre sarà il primo rally per il giovane figlio d’arte Ernesto Riolo, che torna al volante della Peugeot 106 in versione kit con cui nel 2015 ha esordito in salita.

Sono 13 gli equipaggi iscritti al 1° Historic rally Cefalù Corse. Diverse le auto dall’illustre passato, come la Porsche Carrera 911 di 2° Raggruppamento di Giovanni Spinnato, la Lancia Beta di 3° raggruppamento di Maurizio La Placa, l’Opel GT 1900 (2° Ragg.) di Francesco Mannino, la Fiat X1/9 di 3° raggruppamento in versione rally di “Red Devil”, la Lancia Fulvia di Leonardo Cristadoro o l’Alfetta GT di Gianfilippo Quintino, entrambe di 2° Raggruppamento.

L’edizione d’esordio della competizione palermitana entrerà nel vivo sabato 11 con le ricognizioni autorizzate nella mattinata di sabato 11 marzo. Dalle 14.30 alle 19 si svolgeranno le verifiche sportive e tecniche presso l’Hotel “Al Pescatore” in Via dietro Castello. Lo start della gara è previsto alle 8.30 di domenica 12 marzo dal Lungomare Giardina di Cefalù, dove gli equipaggi faranno ritorno alle 16.30 per il traguardo finale. Sono sei i tratti cronometrati previsti, tre passaggi sulle due prove “Campella” da 5,2 Km e “Ferla” da 6,8 Km. Via Dietro Castello e Largo delle Polveriere saranno la sede dei riordini e due parchi assistenza. Previsti 36 Km cronometrati su 116,9 di percorso complessivo.

Commenti