CAPOSALA AGGREDITA ALL’OSPEDALE CANNIZZARO DI CATANIA, FRATTURATO IL POLSO

Caposala aggredita per futili motivi all’ospedale Cannizzaro riporta frattura del polso. Fsi-Usae: “Gravissimo caso di inciviltà, solidarietà alla nostra collega”

Catania, 09/03/2017 - Altro caso di aggressione all’interno degli ospedali catanesi. E’ successo nel reparto di ostetricia dell’ospedale Cannizzaro. Stamattina, un uomo è andato in escandescenza ed ha aggredito una caposala, provocandogli la frattura di un polso.
L’uomo, in attesa che venissero dimessi i suoi bambini, pretendeva di entrare in reparto con un passeggino, tra l’altro fuori dall’orario di ricevimento. Futili motivi dunque che gli sono costati l’arresto da parte della Polizia che è intervenuta prontamente.
Calogero Coniglio e Salvatore Intravaia, rispettivamente segretario territoriale, e componente della segreteria Fsi-Usae, Federazione Sindacati Indipendenti aderente alla confederazione Unione Sindacati Autonomi Europei: “Massima solidarietà, siamo vicini alla nostra collega, così come a tutti i quali lavorano negli ospedali, condanniamo con fermezza la brutale aggressione e saremo vicini alla caposala sostenendola e supportandola nel percorso di guarigione. Una storia, quindi, che si ripete – dichiarano Coniglio e Intravaia – Questo è un gravissimo caso di inciviltà”.


Commenti