GELA , APPROVATI I PRIMI INTERVENTI DI BONIFICA

Palermo, 8 mar. 2017 - La Regione siciliana ha approvato la valutazione ambientale di
18 cantieri per la bonifica ambientale nel territorio di Gela. “Questi interventi – dice il presidente Crocetta – serviranno a migliorare il
territorio e a creare centinaia di posti di lavoro”.
________________
Società Attività Dipartimento e Servizio interessato Discussione Richieste proponente Riscontro autorità competente
Syndial/ISAF Fase 4A - Realizzazione lotto discarica in Ex vasca 4 Prefettura Isaf ha riassunto lo stato del procedimento rispetto alle 4 Fasi dell'intervento di Decommissioning dell'Impianto Acido Fosforico; in data 29.12.2016 è stata presentata Relazione per la valutazione degli aspetti radiometrici relativi alla realizzazione del Lotto discarica L1 in Ex vasca 4. Si attende convocazione del Tavolo Tecnico Prefettizio per avviare la discussione del documento presentato. Assente Syndial/ISAF AdR/POB Suoli Isole Syndial (1, 2, 6, 17) ed Isaf (9) MATTM (Il Dipartimento Regionale dell'Acqua e dei Rifuti - Serv. 6 svolge compiti endo-procedimentali in merito all'Anagrafe dei Siti Contaminati ed alle Garanzie Finanziarie) A valle della positivia conclusione della CdS decisoria del 18.07.2016, Syndial/Isaf hanno inviato al Servizio VIA/VAS, verifica di non assoggettabilità a VIA per gli interventi previsti nel POB/AdR. Si richiede riscontro rispetto alle comunicazioni inviate. I Rappresentanti del Servizio 1 richiedono di poter avere copia del Progetto approivato per poter effettuare la valutazione richiesta; i rappresentanti del Servizio 1 indicano che è presente già una Nota del Servizio che evidenzia come tali impianti siano assoggettabili a verifica di VIA.

Syndial/FORSU Autorizzazione Impianto Sperimentale MATTM (Il Dipartimento Regionale dell'Acqua e dei Rifuti - Serv. 6 svolge compiti endo-procedimentali all'AdR in istruttoria in merito all'Anagrafe dei Siti Contaminati ed alle Garanzie Finanziarie, il Serv. 7 dello stesso Dipartimento ha la competenza in merito all'Autorizzazione dell'Impianto Sperimentale) "Syndial ha riassunto lo stato dell'iter autorizzativo in corso evidenziando che a valle della prima CdS del 18.10.2016, siano stati forniti tutti i chiarimenti richiesti in tale CdS. In data 20.02.2017 il DAR- Servizio 7 rimandava al MATTM la necessità di emettere nulla osta sul progetto presentato.

Syndial evidenzia come l'area su cui dovrà sorgere il futuro impianto, pur essendo inserita nell'AdR in istruttoria presso il MATTM, è area completamente cementata e sulla quale le analisi effettuate non hanno evidenziato superamenti delle CSC. In virtù della comunicazione ricevuta, Syndial procederà, nei tempi richeisti, a produrre relazione per richiesta di stralcio dell'area con annessa AdR sanitaria e documento di non interferenza della falda." I rappresentanti Syndial evidenziano che l'area sulla quale dovrà essere realizzato l'impianto sperimentale FORSU è contenuta nell'AdR in istruttoria presso il ministero.

Non è presente il rappresentante del Servizio 7. Si rappresenta comunque che trattandosi di area SIN, ancorchè non ci siano nuove interazioni tra i lavori in argomento ed i suoli e le falde, la Regione Siciliana rimane obbligata ad attendere il responso del MATTM sulla citata analisi di rischio
ISAF Autorizzazione campagna mobile Impianto Società NICO MATTM (Il Dipartimento Regionale dell'Acqua e dei Rifuti - Serv. 7 ha la competenza in merito all'Autorizzazione della Campagna per l'Impianto Mobile) Isaf , a margine dell'incontro, richeide di poter attenzionare l'Istanza per la campagna mobile di trattamento presentata dalla Società Nico nell'ambito delle attività di Decommissioning Impianto Isaf. Si richiede di poter avere un avvio dell'iter istruttorio in tempi rapidi.

Enimed Bonifica area GC10 Variante – Gela (POB) Dip.to Reg.le dell'Acqua e dei Rifuti - Servizio 6 UOB.2 Enimed ha riassunto brevemente lo stato del procedimento in oggetto ricordando che la variante è stata positivamente istruita durante la CdS del 12/01/17. Enimed rimane pertanto in attesa di ricevere la Determina Dirigenziale da parte del DRAR per dar l’avvio alle attività di campo. Si chiede di sapere quale sia la tempistica utile al rilascio della determina da parte DRAR VARIANTE APPROVATA IN CdS Si attende il parere del Comune e dell'ASP di Caltanissetta (Distretto di Gela - Servizio S.Pre.S.A.L.) per l'emissione della relativa Determinazione di Autorizzazione. ENTRO il 31/03/2017

Enimed Bonifica area “Vasche 26-57” – Gela (POB) MATTM (Il Dipartimento Regionale dell'Acqua e dei Rifuti - Serv. 6 svolge compiti endo-procedimentali in merito all'Anagrafe dei Siti Contaminati ed alle Garanzie Finanziarie) "Enimed ha riassunto brevemente lo stato del procedimento in oggetto significando quanto segue:

1) Le attività di bonifica sull’area denominata “Gela 26” sono state concluse con il collaudo positivo degli interventi.

2) La Società, a causa di un contenzioso con i proprietari per l’accesso all’area denominata “Gela 57”, è impossibilitata a proseguire le attività di bonifica autorizzate con Decreto del MATTM, e di questo ha prontamente informato le autorità competenti.

3) È stata inoltrata inoltre una richiesta di occupazione d’urgenza (secondo il principio di indifferibilità e pubblica utilità) ad URIG per consentire la conclusione delle attività di bonifica." Si chiede di sapere quale sia la tempistica utile al rilascio dell'autorizzazione all''occupazione d'urgenza Per lo scrivente Servizio 6 del Dipartimento Regionale dell'Acqua e dei Rifiuti qualsiasi azione da intraprendere nelle proprie competemnze costituirebbe un NUOVA ISTRUTTORIA
Enimed Cammarata 1 – Indagini Integrative Dip.to Reg.le dell'Acqua e dei Rifuti - Serv.6 UOB.2 (In prosecuzione dell'iter amministrativo già avviato presso il MATTM) Enimed ha riassunto lo status degli iter amministrativi in oggetto, ricordando ai presenti che si tratta di siti/procedimenti inizialmente istruiti dal MATTM e successivamente inoltrati al DRAR per le determinazioni di competenza. Per i siti in oggetto la società ha inoltrato al DRAR delle proposte di indagini ambientali integrative volte alla redazione dell’AdR sito-specifica. Si chiede di sapere quale sia la tempistica utile per la convocazione delle Conferenze dei Servizi per i vari procedimenti CdS convocata il 05/04/17.

Enimed Area Gela 68 – Indagini Integrative CdS convocata il 28/03/17.
Enimed Area GC87 – Indagini Integrative
Enimed Area Gela 8 – Indagini Integrative
Enimed Armatella – Indagini Integrative aree esterne – Gela (POB) Dip.to Reg.le dell'Acqua e dei Rifuti - Servizio 6 UOB.2 Enimed ha riassunto brevemente lo stato dell’iter in oggetto, per il quale in data 20/02/17 la Società ha ricevuto la Determina Dirigenziale che autorizza l’esecuzione delle indagini integrative. Le attività di caratterizzazione sono in corso di pianificazione e verranno eseguite nel rispetto delle tempistiche previste nella Determina autorizzativa EMESSA D.D.G. n°14/2017

Enimed Progetto di Bonifica area Ceneri Pirite Deposito Mostringiano - PRIOLO GARGALLO MATTM (Il Dipartimento Regionale dell'Acqua e dei Rifuti - Serv. 6 svolge compiti endo-procedimentali in merito all'Anagrafe dei Siti Contaminati ed alle Garanzie Finanziarie) Enimed nel ricordare l’oggetto dell’incontro odierno (procedimenti autorizzativi nell’ambito del Risanamento ambientale del territorio di Gela), ha evidenziato come la responsabilità dell’istruttoria del sito in oggetto ed il relativo POB, trovandosi all’interno del perimetro del SIN di Priolo Gargallo, siano di pertinenza del Ministero dell’Ambiente _ MATTM. non oggetto dell'odierno incontro
Enimed Attività di monitoraggio ambientale siti vari: Dip.to Reg.le dell'Acqua e dei Rifuti - Servizio 6 UOB.2 "Enimed ha descritto brevemente la documentazione inoltrata (Analisi di Rischio o Relazione Tecnica conclusiva delle indagini di campo) evidenziando come la stessa porti alla chiusura dei relativi procedimenti amministrativi con assenza di rischio sanitario e, di conseguenza, di attività di bonifica in quanto trattasi di siti NON CONTAMINATI. I documenti sono in attesa di istruttoria al DRAR.

Enimed ha inoltre ricordato che la società è in attesa di determinazioni da parte del DRAR in merito ai seguenti documenti:
o Gela – Area Dirillo 3 - Analisi di rischio sito-specifica
o Gela – Area Dirillo 11-12-13 - Analisi di rischio sito-specifica
o Gela Pozzo 22 - Analisi di rischio sito-specifica
I documenti in questione sono già stati istruiti positivamente in Conferenza dei Servizi al MATTM il 18/02/16 tuttavia, trattandosi di aree esterne al perimetro del SIN, il Ministero ha sottoposto le conclusioni istruttorie al DRAR per le determinazioni di competenza in merito alla chiusura del procedimento." Si chiede di sapere quale sia la tempistica utile al rilascio delle autorizzazioni di competenza e alla convocazione delle conferenze dei servizi
Enimed - Area Ad. Ex I CRO – Gela IN PROGRAMMAZIONE (entro il 30/06/2017)
Enimed - Macroarea ex II CRO – Gela IN PROGRAMMAZIONE (entro il 30/06/2017)
Enimed - Gela 4-98-101 IN PROGRAMMAZIONE (entro il 30/06/2017)
Enimed - Gela 104-105-107 IN PROGRAMMAZIONE (entro il 30/06/2017)
Enimed - CRC148 – Gela IN PROGRAMMAZIONE (entro il 30/06/2017)
Enimed - Cammarata Cam2-Cam1 – Butera IN PROGRAMMAZIONE (entro il 30/06/2017)
Enimed - Cda Rovetto - Troina EMETTERE DETERMINAZIONE
RaGe (tot. 5) Smantellamento di n. 4 linee da radice pontile a testata pontiletto DRA - Area 2 Si richiede l'autorizzazione allo smantellamento del pontile già in concessione Risulta assente il Dott. Guadagnino, si rappresenta, comunque, come l'istanza, inoltrata al servizio 5 del DRA debba essere formalizzata all'area 2 dello stesso Dipartimento. Si consiglia di contattare direttamente il Dott. Giuadagnino.

RaGe Iter Falda:” stima del rischio sanitario associata a tutte le vie di esposizione attivate e/o attivabili delle acque della Raffineria di Gela” MATTM (Il Dipartimento Regionale dell'Acqua e dei Rifuti - Serv. 6 svolge compiti endo-procedimentali in merito all'Anagrafe dei Siti Contaminati ed alle Garanzie Finanziarie) Si chiede di sapere quale sia la tempistica utile al rilascio del parere di competenza che comunque non è vincolante insede MATTM Si chiede di sapere quale sia la tempistica utile al rilascio delle autorizzazioni di competenza
RaGe Iter suoli:Analisi di rischio sanitario ed ambientale suoli RaGe Si chiede di sapere quale sia la tempistica utile al rilascio del parere di competenza che comunque non è vincolante insede MATTM Si chiede di sapere quale sia la tempistica utile al rilascio delle autorizzazioni di competenza
RaGe Verifica assoggettabilità a VIA progetti VASCA A zona 2: RAGE/AD/636/T DRA - Servizio 1 Si chiede seguito degli approfondimenti previsti nella comunicazione 4651 del 26/1/2017 da parte del servizio 1 DRA al MATTM circa l'assoggettabilità a procedura ambientale (verifica di assoggettabilità) per il progetto di bonifica denominato VASCA A Si chiede riscontro dell'istanza di questo proponente in merito alla necessità o meno di procedura ambientale (verifica di assoggettabilità) per i progetti in questione I rappresentranti del Servizio 1 del DRA rappresentano che il progetto in esame era stato già escluso con nota prot.n.42388 del 18/9/2014 che però non è stata trasmessa al servizio STA del MATTM. Si resta in attesa di una comunicazione in tal senso da parte del Servizio 1 che in qualche modo informi il MATTM
RaGe Sezione Pretrattamento acque reflue: RaGe/AD/518/T DRA - Servizio 1 Il proponente comunica di avere inoltrato comunicazione ufficiale per l'installazione di una sezione di pretrattamento di acque reflue a seguito di prescrizione ricevuta da ISPRA (vedi allegata).

Il proponente evidenzia che a seguito del passaggio di competenze tra il MATTM e la Regione Siciliana,tale comunicazione è di competenza i quest'ultima ivi compresala richiesta di deroga contenuta nella stessa sulla quale il proponente attende un pronunciamento Il proponente counica di avere inoltrato comunicazione ufficiale per l'autorizzazione in variante all'AIA geenrale, per un impianto di trattamento di acque reflue. Il proponente evidenzia che nel passaggio di competenze tra il MATTM e la Regione Siciliana non riuslta chiaro quale ufficio debba determinarsi A parere dei presenti, tale autorizzazione è da richiedere nell'ambito del rinnovo dell'AIA complessiva e non può essere dissociata dall'autorizzazione integrata ambientale.

Enimed Reinezione Campo Gela DRA - UTA Caltanissetta "Enimed ha richiesto ai rappresentanti del Dipartimento Ambiente un aggiornamento in merito allo stato delle seguenti istanze:
o Rinnovo autorizzazione alla re-iniezione delle acque di strato pozzo Gela 25;
o Rinnovo autorizzazione alla re-iniezione delle acque di strato pozzo Gela 18;
o Autorizzazione alla conversione del pozzo Gela 57 a pozzo iniettore.
A tal proposito si resta in attesa di comunicazione da parte del Servizio competente della Regione Sicilia.

La società sottolinea che le autorizzazioni sopracitate sono critiche per la sua attività e sollecita una risposta in tempi brevi" Si richiede riscontro all'istanza di rinnovo autorizzazione alla reiniezione delle acque di strato nel pozzo Gela 25 (istanza del 09/02/2015 e autorizzazione scaduta a febbraio 2016) e all'istanza autorizzativa per la reiniezioe delle acque di strato nel pozzo Gela 57 (istanza del 15/11/2016) I rappresentanti del Dipartimento Ambiente riporteranno la richiesta alle sezioni competenti (UTA Caltanissetta)

Commenti