LUCA LOTTI, NON HO MAI CONOSCIUTO IL DOTTOR ROMEO, M5S SFIDUCIA IL MINISTRO

02/03/2017 - Consip: M5S deposita mozione di sfiducia a Lotti. Il MoVimento 5 Stelle sta per depositare in entrambi i rami del Parlamento una mozione di sfiducia nei confronti del ministro dello Sport, Luca Lotti. Al di là degli aspetti giudiziari sui quali farà luce la magistratura, riteniamo gravissimo, da un punto di vista politico, il coinvolgimento del fedelissimo di Matteo Renzi, nell'inchiesta Consip. Alla luce dell'arresto dell'imprenditore Alfredo Romeo, che coinvolge sempre di più il giglio magico nella vicenda giudiziaria, riteniamo che non sia più tollerabile la presenza di Lotti nel governo Gentiloni.


Luca Lotti, Ministro per lo Sport e delega in materia informazione e comunicazioni del Governo, editoria e anniversari di interesse nazionali sulla sua pagina FB: "Se non fosse una cosa seria, ci sarebbe da ridere. Oggi il Movimento 5 Stelle ha presentato nei miei confronti la mozione di sfiducia. Si parla di tangenti, di arresti, di appalti. Tutte cose dalle quali sono totalmente estraneo. Per essere ancora più chiaro: non mi occupo e non mi sono mai occupato di gare Consip, non conosco e non ho mai conosciuto il dottor Romeo.
La verità è che due mesi fa mi hanno interrogato su una presunta rivelazione di segreto d'ufficio. Si tratta di un reato che si ripete tutti i giorni in alcune redazioni ma che io non ho mai commesso. Lo ripeto con forza e sfido chiunque oggi dica il contrario ad attendere la conclusione di questa vicenda così paradossale.
Attendo che eventualmente si celebri il processo, nelle aule di tribunale e non sui giornali: contano gli articoli del codice penale, non dei quotidiani. Ma voglio dirlo chiaramente: se qualcuno pensa di far passare il messaggio che siamo tutti uguali, che noi siamo come gli altri, che "tutti rubano alla stessa maniera", avete sbagliato destinatario. Noi siamo gente seria e perbene. Abbiamo governato per anni Firenze e l'Italia senza farci trascinare nel fango. La verità non ha paura del tempo. E noi abbiamo pazienza e forza per sopportare la vergognosa campagna di queste ore".

E sulla stessa pagina FB non mancano i commenti.

Marcello Poggianti: "Bravo Luca, non mollare!! :-)".
Valentina Marengo: "No, non siete tutti uguali ma qui il rischio che Voi siate peggio, arrivisti come tutti gli altri, accecati dal potere come tutti gli altri ma con la presunzione di essere più furbi nel prenderci in giro .... una gran delusione".
Ivano Villani: "Un Paese ancora col vizietto mozzaorecchie non poi tanto civile... e chi condanna ex abrupto, anche la stampa, è proprio borbone".
Giovanni Gallo: "Vogliono colpire Renzi".

Commenti