OLIMPIADI DI ITALIANO, LE FINALI DAL 5 APRILE

Oltre 57mila le iscrizioni, in 80 si sfidano a Torino per il titolo Fedeli: “Partecipazione enorme, non sono solo una gara ma un vero e proprio evento culturale”
Roma, 4 aprile 2017 - Conto alla rovescia per le finali delle Olimpiadi di Italiano. Sono 80 le ragazze e i ragazzi che da domani, mercoledì 5, a venerdì 7 aprile, si sfideranno a Torino per conquistare il titolo di campionessa o campione della nostra lingua.
Le finaliste e i finalisti arrivano dalle scuole di tutta Italia e dagli istituti italiani all’estero e hanno superato una dura selezione: quest’anno hanno partecipato alle Olimpiadi in oltre 57.000. Per salire sul podio dovranno dimostrare padronanza della grammatica, efficacia nell’uso della lingua, destrezza nel lessico, abilità nel dominare le sfumature dell’italiano.
Le Olimpiadi, alla settima edizione, sono promosse dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e in collaborazione con l’Accademia della Crusca.

“La partecipazione alle Olimpiadi di Italiano è davvero enorme, con numeri in crescita esponenziale negli ultimi anni grazie all’impegno profuso dal Ministero nell’organizzazione e nel coinvolgimento delle scuole - sottolinea la Ministra Valeria Fedeli -. Le Olimpiadi non sono solo una gara, ma si connotano ormai come un vero e proprio evento culturale anche per le Giornate dedicate alla Lingua Italiana”.

Il programma
Si parte domani, alle ore 14.45, presso il Campus Luigi Einaudi - Aula Magna dell’Università di Torino, con l’inaugurazione dell’evento e il saluto alle finaliste e ai finalisti. Giovedì 6 è il giorno della gara che si svolgerà presso l’Aula Magna del Liceo D’Azeglio, dalle ore 9.00. Venerdì 7 è prevista la cerimonia di premiazione, dalle ore 9.00, presso Cavallerizza Reale – Aula Magna dell’Università di Torino.

Arricchiranno il programma le Giornate della Lingua Italiana, una serie di tavole rotonde con esperti. La prima sarà dedicata alla figura di Tullio De Mauro che fu presidente della giuria delle Olimpiadi nel 2012. Per l’occasione saranno proiettati anche due video sul celebre linguista realizzati appositamente per le Olimpiadi da Rai Cultura. Le altre tavole rotonde sono dedicate all’anniversario dei 150 anni della nascita di Pirandello e a quello dei 500 anni, celebrati nel 2016, della prima edizione dell’Orlando Furioso di Ludovico Ariosto.

Olimpiadi da primato
I numeri delle Olimpiadi vanno oltre ogni aspettativa: in due anni sono più che raddoppiati le partecipanti e i partecipanti. Quest’anno 57.424 tra studentesse e studenti hanno aderito alle fasi di selezione (di istituto e regionali). Un numero più grande degli abitanti di Foligno o Manfredonia, o di capoluoghi come Cuneo o Teramo.
La crescita delle iscrizioni in un anno è stata del 32%, pari a quasi 14mila fra studentesse e studenti, circa 33mila in più se si fa il confronto con il 2015. Le ragazze partecipanti sono state 35.743, mentre 21.681 i ragazzi, anche se poi questi ultimi sono più numerosi nella fase finale: 43 a 37. Coinvolte 1.113 scuole contro le 875 del 2016 (+27%). Prevalgono gli indirizzi liceali (con 791 scuole), ma cresce la partecipazione dei tecnici e dei professionali: sono quasi il 30% con 227 e 75 istituti (rappresentavano il 23% l’anno scorso). Le scuole italiane all’estero sono presenti con 22 istituti iscritti e 430 partecipanti.
Due finalisti provengono da scuole dei territori colpiti dal sisma.
La gara: quattro ore per conquistare il titolo
Le Olimpiadi sono gare individuali di lingua italiana per gli studenti delle scuole secondarie di II grado. Due le sezioni: Scuole italiane e Scuole italiane all’estero. Ciascuna sezione si articola in categoria Junior (primo biennio) e Senior (gli ultimi tre anni).

Le selezioni si sono svolte online, con domande a risposta chiusa. I finalisti invece avranno 240 minuti per una prova scritta in cui dovranno dimostrare la padronanza della lingua. A valutare gli elaborati sarà la giuria presieduta da Gian Luigi Beccaria.
_____________________________

Le Olimpiadi di Italiano e le Giornate della lingua italiana
Progetto del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Direzione Generale per gli Ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione
Direttore Generale: Carmela Palumbo
con la collaborazione scientifica di
Accademia della Crusca | ASLI - Associazione per la storia della lingua italiana | Adi - Associazione degli italianisti
Coordinatore tecnico del progetto
Edvige Mastantuono, dirigente ufficio I DGOSV
Coordinatore scientifico del progetto
Paolo Corbucci, dirigente scolastico DGOSV
Coordinatore Gruppo di lavoro elaborazione prove
Ugo Cardinale
Gruppo per l’elaborazione delle prove
Marina Beltramo, Alessandra Canali, Teresa Nesci
Ilaria Pecorini, Valeria Saura, Mariella Tixi
Giuria
Gian Luigi Beccaria (Presidente)
Maria Catricalà, Giorgio Graffi, Carla Marello,
Enrico Mattioda, Ludovica Medaglia (vincitrice Premio
Campiello Giovani 2016), Giuseppe Patota, Sergio
Scalise, Anna Maria Thornton
Coordinatore informatico
Massimo Fagotto
Grafica e impaginazione
Antonio Pugliese
Organizzazione
Ufficio I DGOSV MIUR
Daniela Ricci
USR Piemonte
Laura Morello
Liceo D’Azeglio Torino
Chiara Alpestre, Angela De Felice, Giorgio Brandone,
Tiziana Cerrato, Gabriella De Blasio, Chiara Fornaro,
Pietro Pugliese, Loredana Tomasicchio
Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo
Simona Cresta

Giornate della lingua italiana Torino


Arrivo delle delegazioni a Torino
14.45 Campus Luigi Einaudi - Aula Magna dell’Università di Torino
15.00 Inaugurazione ufficiale delle Olimpiadi di Italiano e delle Giornate della lingua italiana 2017
Apertura ufficiale
Valeria Fedeli, Ministra dell’Istruzione
Saluti ai finalisti
Roberto Vellano, Ministro Plenipotenziario del Ministero degli Affari Esteri
Claudio Marazzini, Presidente dell’Accademia della Crusca
Renato Saccone, Prefetto di Torino
Ludovico Albert, Presidente della Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo
Presentazione della manifestazione
Carmela Palumbo, Direttore Generale della Direzione per gli Ordinamenti scolastici del MIUR
15.45 Prima Giornata della lingua italiana
La rivoluzione nella linguistica moderna e l’eredità di Tullio De Mauro
In occasione dell’anniversario della pubblicazione del Corso di Linguistica Generale di
Ferdinand de Saussure e in ricordo di Tullio De Mauro:
Tavola rotonda con Gaetano Berruto, Carla Marello, Sergio Scalise, Alberto Sobrero
Coordina
Gian Luigi Beccaria

Nel corso della tavola rotonda:
• presentazione dei risultati della Giornata del 31 marzo 2017 in ricordo di Tullio
De Mauro
• proiezione dei video “Tullio De Mauro e il valore dello studio” e “Tullio De Mauro
raccontato ai ragazzi - 31 marzo 2017 Giornata MIUR e Radio 3 in ricordo di
Tullio De Mauro” realizzati da Rai Cultura
18.00 Visita guidata al Museo del Cinema
20.00 Cena al Circolo dei Lettori
8.30 Aula Magna del Liceo D’Azeglio
Ritrovo dei finalisti e accoglienza della Dirigente scolastica del Liceo D’Azeglio, Chiara Alpestre
8.45 Saluto augurale ai finalisti da parte del Direttore generale per gli Ordinamenti scolastici del
MIUR, Carmela Palumbo e del Direttore generale dell’USR Piemonte, Fabrizio Manca

Svolgimento prova finale delle Olimpiadi di Italiano 9 .00
Lavori della Giuria
composta da: Gian Luigi Beccaria, Maria Catricalà, Giorgio Graffi, Carla Marello, Enrico
Mattioda, Ludovica Medaglia, Giuseppe Patota, Sergio Scalise, Anna Maria Thornton
14.00
Campus Luigi Einaudi - Aula Magna dell’Università di Torino 15.45
Presentazione delle prove assegnate ai finalisti
A cura di Ugo Cardinale, Coordinatore del gruppo di lavoro per l’elaborazione delle prove
16.00
Seconda Giornata della lingua italiana
Follia, fantasia e tragedia in Ariosto e Pirandello
In occasione dell’anniversario della pubblicazione della I edizione dell’Orlando Furioso e dei
150 anni dalla nascita di Luigi Pirandello
Carlo Ossola
Tavola rotonda con Carlo Ossola, Gino Ruozzi, Massimo Arcangeli
Coordina
Domenico De Martino
Letture sul tema a cura degli Studenti del Liceo Classico D’Azeglio
16.30
Visita guidata di Palazzo Paesana
Cena presso il Palazzo a cura dell’Istituto Alberghiero Giolitti con accompagnamento
musicale degli studenti dell’Ensemble del Liceo D’Azeglio
19.00
Visita alla redazione de “La Stampa” e allo stabilimento tipografico 22.00
Cavallerizza Reale - Aula Magna dell’Università di Torino 9.00
Saluto del Rettore dell’Università di Torino
9.15
I finalisti delle Olimpiadi incontrano
Alessandro D’Avenia, Dacia Maraini, Ludovica Medaglia, Francesco Sabatini, Luca Serianni
Partecipano Ugo Nespolo, Livio Berruti, Fabio Vaccarono
Coordina Alberto Sinigaglia, Presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Piemonte
9.30
Commento ai risultati della gara da parte della Giuria delle Olimpiadi di Italiano
Coordina
Carmela Palumbo, Direttore Generale della Direzione per gli Ordinamenti scolastici del MIUR
10.30
Cerimonia di premiazione
alla presenza dei rappresentanti del Ministero dell’Istruzione, del Ministero degli Affari esteri,
dell’Assessora alla Cultura della Regione Piemonte, dell’Assessora all’Istruzione della Città di
Torino, del Presidente dell’Accademia della Crusca, del Presidente della Fondazione per
la Scuola della Compagnia di San Paolo
11.30
Chiusura della manifestazione

Commenti