PASQUA 2017: GLI ITALIANI SCELGONO LA SICILIA, L’ISTAT IL TRENTINO-ALTO ADIGE

Il motore di ricerca viaggi rivela dove gli italiani trascorreranno l’imminente break pasquale, le destinazioni emergenti e i costi di una vacanza durante il ponte primaverile
• Chi trascorre le feste in Italia sceglie la Sicilia: Catania, Palermo e Trapani nella Top 10 delle mete più gettonate
• Le ricerche di voli per Lampedusa (+120%) e Pantelleria (+62%) subiscono un’impennata rispetto al 2016
• New York, Amsterdam e Londra rimangono anche quest’anno le tre mete internazionali più popolari
• Quest’anno i viaggiatori italiani spenderanno di più per il break pasquale, sia per mete internazionali che domestiche

Milano, 3 aprile 2017 – Il conto alla rovescia è partito: Pasqua è dietro l’angolo e gli italiani sono pronti a dare il via al meritato relax del primo ponte di primavera. Il motore di ricerca viaggi KAYAK.it ha analizzato le ricerche effettuate dai suoi utenti italiani per scoprire le loro destinazioni preferite e i trend di viaggio per l’imminente break pasquale e ha messo a confronto i risultati con quelli dello scorso anno. Gli esperti di viaggio hanno inoltre rilevato quanto spenderanno gli italiani per voli e hotel e hanno individuato la durata delle loro vacanze di Pasqua.

Le destinazioni italiane più popolari

Chi preferisce godersi il meritato relax pasquale in Italia ha pochi dubbi e sceglie il sud, in particolare la Sicilia. Sono tre, infatti, le città siciliane che entrano nella top 10 delle mete preferite e due di queste salgono sul podio: Catania si riconferma in cima alla classifica e Palermo rimane salda in terza posizione, mentre chiude il ranking al decimo posto una new entry, Trapani. Rispetto allo scorso anno, invece, la Puglia vede la sua Brindisi abbandonare la Top 10, mentre Bari resta ancorata all’ottavo posto; a rappresentare la Calabria rimane Lamezia Terme, stabile rispetto al 2016. Infine, non cala l’interesse per splendide città d’arte e cultura quali Roma e Napoli e, per quanto riguarda il nord Italia, non conosce crisi la popolarità di Milano, anche quest’anno seconda meta più ricercata, mentre Torino non abbandona il settimo posto e la romantica Venezia fa il suo ingresso in classifica.

ISTAT/ Viaggi e vacanze in Italia e all'estero ASCOLTA

Nel 2016, si stima che il numero di viaggi con pernottamento effettuati dai residenti in Italia sia pari a 66 milioni e 55 mila. Per la prima volta, dopo sette anni, la variazione è positiva rispetto all'anno precedente (+13,7%).
Rispetto al 2015 la durata media dei viaggi si riduce lievemente, attestandosi a 5,4 notti (5,6 per quelli di vacanza e 3,5 per quelli di lavoro), per un totale di circa 356 milioni di pernottamenti.
Le vacanze brevi (fino a tre pernottamenti), stimate in 29,3 milioni, crescono del 20,7% rispetto al 2015, quelle lunghe, pari a 29,9 milioni, dell'11,3%.

Sostanzialmente stabili rispetto al 2015 i viaggi per motivi di lavoro (6,7 milioni).

Nell' 82,8% dei viaggi i residenti scelgono come destinazione località nazionali. I viaggi all'estero (17,2% dei viaggi) avvengono soprattutto verso i Paesi dell'Unione europea (9,8%).
Le vacanze lunghe estive trascorse in Italia hanno più frequentemente come destinazione la Puglia (12,9%) e l'Emilia-Romagna (11,4%), mentre il Trentino-Alto Adige è la meta preferita in inverno (24,8%) e autunno (16,3%).

La Spagna è la meta più scelta per le vacanze lunghe all'estero (12%), la Francia per quelle brevi (22,1%), mentre la Germania è il paese più frequentato per motivi di affari (17,4% dei viaggi di lavoro all'estero).

Tra i viaggi con mete extra-europee, gli Stati Uniti sono la destinazione preferita per le vacanze lunghe (16,4%), la Cina per i viaggi d'affari (8,4%).
http://www.istat.it/it/archivio/198439

Commenti