3^ CRONOSCALATA FLORIOPOLI CERDA, VITTORIA DI CIRO BARBACCIA SU STENGER

Il pilota e preparatore palermitano si è imposto in entrambe le salite sulla biposto di 4° Raggruppamento, davanti a Riolo su Porsche. Successo di Guagliardo in 3° Raggruppamento con terzo tempo generale. Ottimo Fullone su BMW in 1° Raggruppamento, in 2° Quintino su Alfa GTV. Tra le moderne successo del trapanese Reina davanti a Giancani, entrambi su Elia Avrio. Grande folla di pubblico presente
Cerda (PA), 21 maggio 2017 – Vittoria di Ciro Barbaccia su Stenger con motore BMW alla 3^ Floriopoli - Cerda, la gara organizzata dall’Automobile Club Palermo e dal Team Palikè in collaborazione con Targa Racing Club, prova d’apertura del campionato Regionale salita seguita da una grande folla di pubblico e svolta con massima scorrevolezza e senza nessuna lunga interruzione o imprevisto. Tra le auto moderne appassionante duello tra Salvatore Reina che ha vinto e Rino Gincani, secondo, entrambi sulle Elia Avrio; terzo Roberto Lombardo su Renault Clio.

Barbaccia pilota e preparatore palermitano di Marineo portacolori Scuderia ASPAS sui 6,150 metri di tracciato scorrevole ma scivoloso, ha ottenuto con 3’07”66 il miglior tempo nella seconda salita, ma si è imposto in entrambe le salite di gara con la biposto di 4° Raggruppamento, dopo due manche di prova della mattinata molto utili per scegliere le regolazioni per l’attacco decisivo in corsa. -“La nostra biposto non è perfettamente a suo agio su questo tracciato che è peraltro bellissimo”- ha detto Barbaccia, a cui è andato anche il Trofeo Francesco Faraco, dedicato alla memoria del pioniere dell’automobilismo palermitano offerto dalla Scuderia Festina Lente.
Secondo tempo in ordine assoluto ed anche di 4° Raggruppamento per il padron di casa Totò Riolo, il portacolori della Scuderia CST Sport che al volante della Porsche 911 curata dal Team Guagliardo si è assestato sin da subito in testa alle gran turismo, provando anche l’assalto alla sportscar. -“L’andamento in generale della gara gratifica tutto il lavoro svolto - sono state le parole di Riolo - Guagliardo mi ha messo a disposizione una Porsche perfetta e sono molto contento del risultato ottenuto in casa”-.

Terzo sull’ipotetico podio il vincitore di 3° Raggruppamento Domenico Guagliardo che ha testato con successo la Porsche 911 che cura nella sua factory ed in arrivo dai rally, con cui il pilota e preparatore palermitano ha dominato sin dalle prove. -“Ottimi riscontri per questa Porsche che arriva dai rally - ha dichiarato Guagliardo - un percorso sul quale la vettura si è espressa al meglio, mostrandosi equilibrata e con assetto molto efficace”-.

Sotto al podio ideale e secondo in 3° Raggruppamento Claudio La Franca anche lui su Porsche 911 RS, anch’essa del Team Guagliardo, abituato alle parti alte della classifica. Con il quinto tempo in ordine generale e terzo sul podio di 4° Raggruppamento Andrea Barbaccia sulla Osella PA 9/90 BMW, sulla quale il giovane palermitano figlio d’arte ha voluto onorare la corsa malgrado un dolore al polso sinistro per una lesione. Sesto tempo generale per il messinese del Team Phoenix Salvatore Caristi che con la Fiat 128 è salito sul terzo gradino del podio di 3° Raggruppamento.

Vittoria di 1° Raggruppamento con settimo tempo generale per il giovane pilota di Collesano Pierluigi Fullone sempre molto concreto ed incisivo al volante della BMW 2002 con cui il giovane portacolori Festina Lente ha duellato con Antonio Piazza su vettura gemella, che lo seguito nell’assoluta e nella categoria. Top ten ipotetica completata dal portacolori Trapani Corse Gaspare Piazza con la Fiat X1/9 e dal genleman messinese Manlio Munafò sulla Lucchini SN.

In 2° Raggruppamento affermazione di Gianfilippo Quintino con la sempre ammirata Alfa Romeo GTV di classe GT 2000 con cui il portacolori Project Team ha dominato la categoria, precedendo il trapanese della Armanno Corse Umberto Santoro in via d’apprendistato sulla Alfa Romeo GTAM.

Appassionante duello tra le auto moderne, dove dopo un 1 a 1 ha conquistato la vittoria il trapanese Salvatore Reina, che si è imposto nella decisiva seconda salita con il miglior tempo di 3’11”72, rimontando il nisseno Rino Giancani, che aveva vinto gara 1, i duellanti hanno gareggiato al volante delle Elia Avrio. Terzo sul podio l’alfiere Caltanissetta Corse Roberto Lombardo sulla amata Renault Clio Williams gruppo A. A ridosso dei primi tre ancora una soddisfazione in casa per il giovane figlio d’arte Ernesto Riolo sulla Peugeot 106 con cui ha vinto la classe 1600.

Classifiche di Raggruppamento 3^ Floripoli - Cerda. 1° Raggruppamento: 1 Fullone (BMW 2002 TI) in 7’03”26; 2 Piazza (BMW 2002 TI) a 4”88; 3 Certisi (MOrris Mini Cooper S) a 57”18. 2 Raggr. 1 Quintino (Alfetta GTV) in 7’16”38; 2 Santoro (Alfa Romeo GTAM) a 10”08; 3 Buscemi (Alfa Romeo GTAM) a 34”52. 3° Raggr. 1 Guagliardo (Porsche 911 SC) in 6’27”78; 2 La Franca (Porsche 911 SC) a 20”76; 3 Caristi (FIat 128) a 32”80. 4° Raggr. Barbaccia C. (Stenger BMW) in 6’16”90; 2 Riolo (Porsche 911 sc) a 2”51; 3 Barbaccia A (Osella PA 9/90 BMW) a 42”27.


Moderne: 1 Reina (Elia Avrio ST9 EVO) in 6’27”77; 2 Giancani (Elia Avrio ST 09) a 4”44; 3 Lombardo (Renault Clio Williams) a 10”09; 4 Riolo E (Peugeot 106 Kit) a 27”66; 5 Millonsi (Peugeot 106) a 31”71.

Commenti