ASU: È INIZIATA UNA NUOVA STAGIONE CON L'ASSESSORE AL LAVORO MANGANO

Per i lavoratori Asu (lavoratori socialmente utili) è iniziata una nuova stagione. Interessante incontro con l'assessore al Lavoro Carmencita Mangano

Palermo, 9 giugno 2017 - Nella giornata di ieri, presso l’ assessorato regionale al lavoro , l’ assessore Carmencita Mangano ha incontrato tutte le organizzazioni sindacali , per rappresentare la propria determinazione nel porre in essere tutto quanto necessario per avviare la stagione delle riforme, coerentemente alla recente normativa regionale , per promuovere la” stabilizzazione ” e/o lo” Svuotamento del Bacino Asu”. Le OO.SS. dopo aver illustrato tutte le problematiche che hanno determinato la cristallizzazione dello status di precari Asu (lavoratori socialmente utili), hanno manifestato la propria disponibilità a collaborare per il perseguimento delle finalità occupazionali ,per tutti i precari.

Hanno, altresì, sollecitato l’assessore e gli uffici regionali per un regolare pagamento delle mensilità e per la pubblicazione di una circolare esplicativa della art.11 della L.r 8/2017, indispensabile per una più qualificata partecipazione al percorso formativo Asu/ Lsu nelle more della futura stabilizzazione , rispettosa delle effettive esigenze degli enti pubblici o pubblici economici.
L’assessore, dopo aver aver ascoltato e apprezzato gli interventi propositivi, anche dei lavoratori presenti al tavolo, ha confermato il suo impegno e quello degli uffici per dare risposte certe e chiare a tutti soggetti percettori di assegno di partecipazione alle attività socialmente utili.

“Nelle prossime settimane – ha dichiarato l’ assessore – ci rivedremo per condividere la nuova Carta dei diritti e doveri del lavoratore Asu, aggiornata alla nuova normativa nazionale e regionale”.
” Gli uffici sono già al lavoro- continua Carmencita Mangano-per la redazione della circolare esplicativa dell’ art.11 della L.r 8/2017, che condivideremo, prima della pubblicazione, con le organizzazioni sindacali”.
L’ incontro si è concluso con gli attestati di stima all’assessore per il suo” modus operandi”, caratterizzato dal preventivo coinvolgimento delle parti sociali per la risoluzione delle problematiche occupazionali.

Commenti