RIFLESSIONE DI UN POETA, DI ROSARIO LA GRECA

31/07/2017 – Un vero poeta potrà avere simpatizzanti, amici, fans, ma non sarà mai sottomesso a un padrone, non piegherà mai la testa per affermare cose che non sente, piuttosto soffrirà in silenzio per esplodere poi nel tempo con la massima espressione della verità, in forma poetica, perché questo è il suo modo di esprimersi. Un vero poeta saprà affrontare il dolore, la povertà, le critiche, le invidie, persino l’odio e l’esilio, ma non tradirà mai la propria libertà e indipendenza, ispirazione e coscienza, sarà esprimere col tempo, con pazienza e dolcezza, ma anche con caparbietà e testardaggine, la propria idea.
Saranno i dotati di questo splendido dono, ma anche coloro che avranno letto molto e ascoltato i maestri di ogni tempo a cogliere i fiori migliori e più profumati, elaborandoli internamente con un loro personale e creativo profumo, un profumo che non temerà il trascorrere del tempo e il decadimento di tutto ciò che è materiale.

Rosario La Greca – Brolo (Messina)

Commenti