MARIA COSTA, LA CERIMONIA DI CONSEGNA DEI PREMI DEL CONCORSO LETTERARIO IN MEMORIA DELLA POETESSA

Partecipatissima la cerimonia di premiazione della prima edizione del concorso letterario “Maria Costa” ideato dall’ass. A.T.S. Rinascita Gesso presieduta da Tonino Macrì . La manifestazione in onore della poetessa Maria Costa è stata presentata dall’avv. Silvana Paratore che ha scandito, con professionalità e spigliata dialettica, i ritmi dell’imponente evento al quale hanno partecipato numerosi poeti e prosatori provenienti da tutta la Sicilia e coordinati dall’artista Josè Russotti. 

Messina, 15 ottobre 2017 - Dopo la magistrale interpretazione di " Ode a M.Costa" da parte di Antonio Cattino, ha suscitato interesse l’intervento del filologo e critico letterario prof. Lucrezia Lorenzini che ha spiegato , nella sua qualità di Presidente di Giuria, le ragioni del Premio e il motivo della scelta di intitolarlo alla memoria di Maria Costa. Visibilmente commosso ed emozionato il nipote della poetessa Maurizio Costa che ha espresso un sentito ringraziamento a quanti si sono prodigati per onorare la figura della zia. Attribuiti nel corso dell’evento il premio “Una voce ibbisota “ a Pippo Bonaccorso ed il “Premio speciale Scrigno della poesia e della cultura a Fulvia Toscano Direttrice di Naxolegge.

La serata è stata allietata dalla corale “ i Figghiu du chiappareddu” di Malvagna, composta, in larga scala, da eredi e nipoti del famoso gruppo originario che nel lontano 1984 debuttò con la "Chianisa" al "Festival dei popoli di Firenze: Josè Russotti, Salvatore Panebianco; Angela Brunetto, Gabriella Caggegi; Giuseppe Cunsolo; Martina Minissale, Ettore Panebianco, Ignazio Panebianco; Miriana Furnari; Marta Pezzino; Vanessa Sofia e il piccolo Antonino Genovese.
Hanno suscitato attenzione i documentari /filmati “ a bracera”; ed “Una poesia per Trifirò” curati dal pittore e scultore Vincenzo Trifirò che nel suo intervento, ha raccontato aneddoti del vissuto della grande poetessa. Diverse le segnalazioni di merito, le menzioni d’onore, ed i Premi speciali attribuiti dalla Giuria.Per la sezione “cunti” segnalazioni di merito per Dorotea Matranga di Alcamo con Littra a un politicu; Pietro Garuccio di Trapani con Mi jiettu; Franca Citrano di Borgetto con Annuzza. Menzione d’Onore per Totò Mirabile di Chiusa Sclafani con Lu vecchiu mulinaru; Pina Granata di Palermo con Minicu Bannera; Francesco Billeci di Borgetto con Matri e figghia dintra a tana di l'orcu; Enza Picone di Palermo con Lu iàtturi iètta picciu.

PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA | SEZ. RACCONTI (Cunti) a Mariolina La Monica per “Rina ri notti” . Nel podio dei primi tre classificati per la sezione “cunti” : 3° classificato: Sebastiana Aliberti di Villafranca Tirrena con “Amaru ciumi”; 2° classificato: Rosaria Lo Bono di Termini Imerese con ‘U strattu ndê vaneddi –;1° classificato : Maria Antonietta Sansalone di Trappeto con ‘A cascitedda . Nella sezione “poesia” Segnalazione di Merito per Angelo Abbate di Bagheria con ‘U celu d’Aleppu; Cinzia Pitingaro di Hückeswagen con Lamentu d’un migranti; Giovanni Malambrì di Messina con 'Na sfida senza tempu; Palma Civello di Palermo con Pinzannu a me figghiu; Domenico Asaro di Canicattì con La vita contadina; Giusi Baglieri di Catania con Magia. Menzione d’Onore per Salvatore Gazzara di Messina con Li casuddi di lu Paradisu; Michele Barbera di Castelvetrano con ‘A risagghiata; Francesco Billeci di Borgetto con Binniritti li mani; Lorenzo Peritore di Licata con Paroli; Gaetano Lia di Monterosso Almo con Ricamu d’amuri; Concetta Mangiameli di Catania con Signuri e donne.
PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA | SEZ. POESIA ad Enza Cutitta di Godrano per Li biddizzi di lu criatu. Nel podio dei primi classificati nella sezione “poesia”: 3° classificato: Rosaria Lo Bono di Termini Imerese con “Pirdunu” ; 2° classificato: Franco La Pica di Taormina con “Malidittu bisognu”; 1° classificato: Giuseppe la Rocca di Trappeto con “Jocu di mascari. Consegnati i Riconoscimenti “Amico del Premio Maria Costa alla prof. Lucrezia Lorenzini –all’artista Josè Russotti; a Melita Brunetto; ad Ignazio Pianebianco dei figghi du chiappareddhu ed un Trofeo con attestazione di benemerenza all’avv. Silvana Paratore per il contributo dato all'iniziativa e per il suo instancabile impegno nel volontariato sociale e culturale.

A conclusione della serata, un ricco buffet offerto dall’organizzazione “ Rinascita Gesso” impegnata da anni in attività di valorizzazione e promozione delle tradizioni popolari siciliane ed etnoantropologiche. Soddisfatto il Presidente di ATS Rinascita Gesso Tonino Macrì per la riuscita dell’evento e la numerosa presenza di pubblico che in conclusione della serata ha dichiarato la messa in cantiere della II ed. Del Concorso in lingua popolare siciliana in onore di Maria Costa . Presenti alla serata Alessandra Minniti dell’assessorato alla cultura di Messina, il Presidente della Fondazione di Partecipazione Antonello da Messina Pippo Previti.

Commenti