VALORI S.C. A R.L.: “NEL CONSORZIO NESSUN CONDANNATO NÉ INDAGATO PER MAFIA”

Valori s.c. a r.l. fornirà la necessaria collaborazione alla Magistratura relativamente alla vicenda legata al crollo della scuola “Romolo Capranica” di Amatrice nel terremoto dello scorso 24 agosto. Ingiustificata la dichiarata contiguità del consorzio Valori s.c. a r.l. o di suoi soci e dipendenti con organizzazioni criminali o mafiose. Nessuno risulta condannato per reati di mafia o indagato per mafia. Nessuno ha rapporti societari o imprenditoriali con Pietro Tindaro Mollica, o con i soggetti che la stampa definisce “oggetto di interdittiva antimafia” poi revocata dal T.A.R. Lazio e dal Consiglio di Stato. Valori s.c. a r.l. è estraneo


29/08/2016 - Valori s.c. a r.l., nella sua qualità di appaltatore dei lavori “di ristrutturazione del polo scolastico verticalizzato in Amatrice capoluogo”, precisa quanto segue all’esito degli articoli di stampa pubblicati al riguardo ed in attesa dei doverosi accertamenti tecnici nonché delle indagini della Magistratura. "La scrivente Impresa è un consorzio stabile che esegue i lavori aggiudicati per il tramite delle proprie società consorziate, attualmente nel numero di 80 (ottanta). L’esecuzione dei lavori alla scuola “Romolo Capranica” di Amatrice è stata assegnata all’impresa romana EDILQUALITÀ S.r.l..

Come già chiarito da detta Società, l’oggetto dell’appalto si limitava a ristrutturazioni edili ed impiantistiche verso un corrispettivo di Euro 511.297,68 (cinquecentoundicimiladuecentonovantasette,68), comprensivi degli oneri della sicurezza".
[segue qua>>>...]


"Valori s.c. a r.l. fornirà dunque tutta la necessaria collaborazione alla Magistratura ed agli organi inquirenti avendo massima fiducia negli stessi ed interesse all’immediato accertamento della verità dei fatti. Sotto altro profilo, appare assolutamente ingiustificata la dichiarata contiguità dello scrivente consorzio o di suoi soci e dipendenti con organizzazioni criminali e particolarmente mafiose.
Infatti nessuno di costoro: a) risulta condannato per reati di mafia o semplicemente indagato; b) ha rapporti societari oppure imprenditoriali con il Consorzio Stabile AEDARS s.c. a r.l., FRA.CLA S.p.A. ed il sig. Pietro Tindaro Mollica, ossia con i soggetti che la stampa definisce “oggetto di interdittiva antimafia” poi revocata dal T.A.R. Lazio e dal Consiglio di Stato, rispetto alla quale Valori s.c. a r.l. è estraneo, come facilmente verificabile.

Commenti