VIENI, SII LA MIA LUCE: UNA POESIA DEDICATA ALLA BEATA TERESA DI CALCUTTA

VIENI, SII LA MIA LUCE
(Lirica dedicata alla Beata Teresa di Calcutta)

Il Signore Gesù nella Sua infinita bontà
le prese la mano, sussurrando dolcemente:
“vieni, sii la mia luce”,
una luce radiosa che irradia
limpidi bagliori di speranza e carità.

Con ardente fervore e generosità
e con l'anima colma d'immensa umanità,
donò con un ”sì ”
il suo umile cuore
all'amore del Signore.

Per Lui, unico suo bene,
si vestì di misericordia e tenerezza
e con occhi amorevoli di madre,
accarezzò il dolore dei fratelli sofferenti
che incontrò nel suo cammino.

Con un sari bianco bordato d'azzurro
e la luce del suo sorriso,
attraversò sentieri ripidi e faticosi
e accese i cuori afflitti
col calore della sua carità.

“Vieni, sii la mia luce”,
le sussurrò dolcemente il Signore Gesù...
una luminosa messaggera d'amore
e di fraternità,
che ora rifulge di vera santità.

ROSARIO LA GRECA - BROLO(MESSINA)

Commenti