DE-SCRIVERE CINEMA MARINA FILM FESTIVAL, UN’IMPORTANTE OCCASIONE DI RILANCIO DI MESSINA

Si è conclusa sabato 17 settembre la presentazione del De-Scrivere Cinema Marina del Nettuno Film Festival. Grande successo per l’evento organizzato e promosso dalla Messina Film Commission, dal corso di studi DAMS dell’Università di Messina e dalla Marina del Nettuno.
Messina, 19 settembre 2016 – Ha preso il via dunque il laboratorio permanente sulla scrittura cinematografica che si terrà al Dipartimento di Scienze cognitive e Studi culturali, dove studenti e giovani autori e videomakers messinesi potranno approfondire il tema della sceneggiatura e le forme di scrittura cinematografica attraverso incontri con autori nazionali, seminari, workshop, valutazione delle produzioni distribuite e approfondimenti con docenti ed esperti.
Ospite d’eccezione lo sceneggiatore e regista Massimo Gaudioso, vincitore due volte a Cannes e premiato con 4 David di Donatello e 5 Nastri D’Argento, che ha tenuto una lezione ai numerosi studenti e giovani appassionati intervenuti per l’apertura del laboratorio.

Un’occasione unica nell’attività formativa messinese che porterà alla formazione della prima giuria del festival cinematografico che si terrà a Messina nell’estate del 2017 restituendo alla città un importante evento chesaprà riportarla alla ribalta nel panorama delle rassegne cinematografiche nazionali.
Altro elemento fondamentale è rappresentato dalla location che ospiterà la rassegna, l’arena della Batteria Masotto alla Passeggiata a Mare. Particolarmente evocativa e suggestiva quest’area è stata per la prima volta lo scenario di una manifestazione pubblica grazie all’importante supporto della Marina del Nettuno e il patrocinio dell’Autorità Portuale di Messina.

Il De-Scrivere Cinema Marina del Nettuno Film Festival sarà dunque un’importante occasione di rilancio della città di Messina per l’importanza degli ospiti che interverranno e per l’alto valore formativo che il laboratorio rappresenta per i giovani messinesi.
Il progetto è stato patrocinato anche dalla Città Metropolitana di Messina, Assemblea Regionale Siciliana e Comune di Messina.

Commenti