“AMUNI”E “RICICLANDO… SI IMPARA” VINCONO LA PRIMA EDIZIONE DI “SMART GIOIOSA”

03/04/2017 - Il team Emiwoof con il progetto “Amunì” ha vinto la prima Call for Proposals dell’Associazione “Smart Gioiosa”. “Si tratta di un’idea di valorizzazione del territorio dei Nebrodi – spiega Noemi Lattanzio, team leader di Emiwoof – attraverso l'utilizzo di un'applicazione mobile che, curata nel design e nei contenuti, possa creare nuove relazioni tra utente-utente e utente-territorio, consentendo la conoscenza delle risorse ambientali, culturali e gastronomiche del luogo e proponendo nuovi itinerari da esplorare e condividere”.

Sono stati 11 i progetti valutati dalla giuria tecnica presieduta dall’ing. Francesco Cappello, esperto energetico e responsabile del Centro di Consulenza Energetica ENEA della Sicilia. Tutte idee innovative per l’implementazione di smart cities nel territorio dei Nebrodi che sono giunte da parte di studenti, imprenditori e professionisti pronti a scommettere sul proprio progetto per migliorare la vivibilità delle comunità. Oltre ad “Amunì”, riconoscimento anche per Michele Valentino Trischitta, alunno della II B della Scuola Secondaria di I grado di Gliaca di Piraino dell’Istituto Comprensivo “Annarita Sidoti”, che ha presentato un progetto sul riciclo dei rifiuti a scuola, “Riciclando… si impara”, vincendo il primo premio per la categoria “Smart School”.
Nel corso della serata conclusiva della Call for Proposals, attraverso una scenetta dal vivo realizzata dal gioiosano Giulio Russo, è stata presentata la versione alfa di “Ttattà”, Applicazione Smart City per la geolocalizzazione delle tipicità locali.
Il Presidente della giuria, ing. Francesco Cappello ha avuto parole di elogio per l’iniziativa “unica nel suo genere in un territorio che ha tanto da dare. Ci sono tutte le condizioni per farla crescere e farla diventare importante: è senz’altro una manifestazione su cui puntare. È stato difficile valutare i progetti presentati, tutti interessanti ma che dovevano anche essere realizzabili. Ma già aver stimolato menti di studenti e professionisti a presentare idee innovative è un risultato da apprezzare”.
Presente alla serata conclusiva anche il Direttore dell’Agenzia Nazionale Giovani, Giacomo D’Arrigo, che ha voluto esprimere un plauso per l’iniziativa a dimostrazione che “oggi il capitale umano sta nei piccoli comuni, non solo nelle grandi città o nei poli universitari.

Queste iniziative meritano di essere valorizzate perché riescono mettere in mostra grandi idee e grandi capacità”.
Il Presidente dell’Associazione “Smart Gioiosa”, Nino Scaffidi Chiarello ha mostrato “grande soddisfazione per il risultato raggiunto. Undici progetti di grande qualità, uno dei quali inviato da Milano, dimostrano la qualità del lavoro di promozione fatta e invogliano a proseguire sulla strada tracciata. I Nebrodi hanno bisogno di idee smart e noi abbiamo dimostrato che queste idee ci sono. Basta tirarle fuori e soprattutto concretizzarle con l’obiettivo della crescita di tutta una comunità”.

Commenti