NEBRODI E DINTORNI

BROLO: 37ENNE ARRESTATO PER ATTI PERSECUTORI, MINACCE E DANNEGGIAMENTO

Brolo (ME) 9 ottobre 2012 - Ieri pomeriggio i militari della Stazione Carabinieri di Gioiosa Marea hanno arrestato un 37enne originario di un Comune del comprensorio dei Nebrodi  poiché ritenuto responsabile di atti persecutori, minaccia, resistenza e lesioni personali a Pubblico Ufficiale e danneggiamento. Secondo quanto emerso nel corso delle indagini dei Carabinieri, l’uomo già da tempo si era reso responsabile di reiterati comportamenti persecutori nei confronti della ex fidanzata, e da ultimo, proprio ieri pomeriggio, lo stesso, veniva sorpreso mentre impediva alla stessa di uscire dalla propria abitazione, minacciandola di morte.

L’immediato intervento dei Carabinieri ha però scongiurato un più grave epilogo della vicenda ed il 37enne è stato condotto in Caserma. Al termine delle formalità di rito, l’arrestato, su disposizione dell’A.G. di Patti (ME), veniva condotto presso il proprio domicilio per essere sottoposto al regime degli arresti domiciliari. L’uomo, verosimilmente in preda ad un raptus, si scagliava contro i Carabinieri che però, dopo una breve colluttazione, riuscivano a calmarlo, traducendolo presso la propria abitazione. A seguito dell’aggressione nei confronti dei militari, il prevenuto veniva arrestato anche per minaccia, resistenza e lesioni personali a Pubblico Ufficiale e danneggiamento.
............................
Ieri mattina, i militari della Stazione Carabinieri di Giardini Naxos, nell’ambito di un controllo di polizia effettuato nel territorio di competenza per la prevenzione dei reati commessi da soggetti sottoposti a misure disposte dall’A.G., hanno arrestato un uomo di 44 anni, poiché resosi responsabile di violazione delle prescrizioni imposte dalla misura cautelare e violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale.
A finire in manette, SCARCELLA Nunzio, nato a Giardini Naxos (ME), cl. 1968, già noto alle Forze dell’Ordine, ed in atto sottoposto ad una misura cautelare, è stata sorpreso dai militari componenti una pattuglia dei Carabinieri, mentre si trovava fuori dalla propria abitazione.

Nella circostanza, il prevenuto, nelle fasi del controllo di polizia, alle contestazioni dei militari dell’Arma, si scagliava contro questi ultimi, venendo però prontamente bloccato e condotto in Caserma.
Dopo l’arresto con l’accusa di violazione delle prescrizioni imposte dalla misura cautelare e violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale, su disposizione dell’A.G. competente, informata dai Carabinieri, il prevenuto è stato tradotto presso il Tribunale di Messina dove il Giudice al termine dell’udienza, dopo avere convalidato l’arresto dei Carabinieri ha disposto che lo stesso venisse tradotto presso la Casa Circondariale di Messina Gazzi, dove permarrà a disposizione dell’A.G. mandante.

0 commenti:

Posta un commento

Nebrodi e Dintorni © Il Parco dei Nebrodi, testata giornalistica registrata al tribunale il 12/3/1992. La redazione si riserva il diritto di rivedere o bloccare completamente i commenti sul blog. I commenti pubblicati non riflettono le opinioni della testata ma solo le opinioni di chi ha scritto il commento.