PRIMARIE PD: MESSINA PREMIA EMILIANO, SUI NEBRODI AL 40%

Primarie PD: La provincia di Messina premia con il 25% Emiliano e sui Nebrodi segnale inequivocabile, circa il 40%. Antoci: Il dato è chiaro, adesso si riparta dalle idee…

Messina, 2 maggio 2017 – “I risultati ottenuti in provincia di Messina – dichiara Giuseppe Antoci - ci hanno dato grande forza e coraggio confermandoci che questo progetto politico, appena iniziato, gode di tanta fiducia da parte dei cittadini. Il 15% in Sicilia, il 25% in provincia e circa il 40% sui Nebrodi, sono assolutamente un segnale inequivocabile”.
In diversi Comuni la mozione di Michele Emiliano, che insieme a Giuseppe Antoci ha creato la nuova area nazionale del PD “Fronte Democratico”, si è posizionata al primo posto come per esempio a Capizzi, San Fratello, Militello Rosmarino, Pettineo, Motta D’Affermo, Caprileone, Acquedolci, Castel di Lucio, San Marco D’Alunzio, Mistretta, Sant’Angelo di Brolo e a Santo Stefano di Camastra con i suoi 498 voti. Torrenova, guidata dal Sindaco Castrovinci e dalla sua squadra, con 625 voti, rappresenta uno dei primi Comuni in Sicilia per numero di preferenze ad Emiliano.

Anche in tanti altri comuni, come Barcellona, Milazzo, Tusa, ecc., i dati sono stati soddisfacenti.
“Erano tante le aree del Partito Democratico che in provincia supportavano la mozione di Renzi - afferma ancora Antoci - e tutte insieme raggiungono il 56%, mentre NOI, da soli a mani nude, abbiamo portato avanti la mozione Emiliano con passione e determinazione, e i cittadini ci hanno premiato in provincia con il 25,1% riservando, inoltre, il 18,9% all’area Orlando, grazie al lavoro svolto con grande correttezza dall’On. Panarello. Insomma, sembra proprio un grande risultato per la neonata area nazionale del PD creata insieme a Michele Emiliano ed inoltre un chiaro segnale politico. Il 25% è un risultato fra i migliori a livello nazionale – continua Antoci - che promuove all’Assemblea Nazionale del Partito due dei nostri candidati, Francesco Calanna e la giovane Assessore di Torrenova Monica Buccini, ai quali vanno i miei più sentiti complimenti e l’augurio di buon lavoro”.

“Adesso a lavoro per ricostruire il Partito, senza cercare di dimostrare forze in campo attraverso giochi di tessere, frutto di vecchie logiche che rifiutiamo e combattiamo, ma attraverso la costruzione di un percorso di idee serie, lungimiranti e coinvolgenti, che riavvicinino al PD uomini, donne e giovani che ne possano vedere realmente il cambiamento e il loro futuro - conclude Giuseppe Antoci.

Commenti